Premiati i giornalisti in erba del Campionato di Giornalismo Sportivo Libertas FVG

22.09.2018 19:20 di Daniela Acciardi   Vedi letture
Libertas FVG
Libertas FVG

Una serata ricca di emozioni, la cerimonia di premiazione del Campionato di Giornalismo Sportivo Libertas FVG che si è svolta ieri nel cortile della scuola Gabelli.

Dopo mesi di attesa, sono finalmente rese note le classifiche finali, che hanno incoronato i migliori 14 fra i 120 aspiranti giornalisti che hanno partecipato al concorso. Era infatti in palio il "premio del pubblico", assegnato dai like su Facebook e dalle letture ottenute dagli articoli pubblicati sul sito libertasfvg.it; ed un premio della critica. Una giuria d'eccellenza, formata da Bruno Pizzul, Manuela Di Centa, Daniele Molmenti, Alessandro Talotti, Tino Zava, Antonio Simeoli e Michela Carli, ha valutato, senza confrontarsi, ogni elaborato assegnando un voto ad ogni articolo. La somma dei voti, espressa in centoventesimi, ha dato i vincitori. Emozionante l'intervento di Manuela Di Centa, che, trattenuta a Roma, ha fatto un' "incursione" telefonica per salutare e complimentarsi con i ragazzi.

L'insindacabile responso dei giudici ha premiato con una borsa di studio tutti i primi classificati: Andrea Cadenar, cui è spettata una borsa di studio di 1.000 euro;  Marco Pellis, che si è aggiudicato la borsa di studio di 700 euro; Lorenzo Neri  un assegno di 500 €; infine la ciclista di Ceresetto Camilla Murro 350 euro.

È stata proprio la madre di Andrea Cadenar, giunta da Monfalcone, a ritirare il premio e commuovere tutti, salita sul palco con le lacrime agli occhi. Il figlio era assente perché impegnato in una gara di canottaggio a Rimini per il Trofeo CONI.

Soddisfattissimo il Club Scherma Pordenone, che piazza Pellis e Neri in cima alle rispettive classifiche (U16 e U14). 

Non è da meno la SFS Intec Fontana Rugby, che si aggiudica ben due secondi posti con Davide Scorzato (U11) e Margherita De Luna (U14). Ad entrambi una fornitura sportiva di 350 euro, che i ragazzi hanno già stabilito di devolvere alla propria società, con una generosità ed uno spirito di squadra che li aveva contraddistinti anche negli articoli presentati.

Gli assegnatari degli altri premi cadetti sono stati Sara Bertoli, del Pinna Sub San Vito, e Matteo Visentini della Polisportiva Villanova.

Il tecnico Michela Mencurri, dell'APD L'Impronta di Pordenone, sarà altrettanto orgogliosa di due ragazze, due sorelle, che hanno ottenuto il terzo posto ed una fornitura sportiva di 250 euro: Ilia e Clizia Zanini. Terza classificata anche Silvia Piccini, lei ciclista di Valvasone.

Forniture sportive anche per i vincitori del premio del pubblico, selezionati in base al numero di like e di letture sul sito internet libertasfvg.it. Al primo posto c’è stato Filippo Lenoci, al secondo Annachiara Portolan, e al terzo Lorenzo Neri, tutti e tre con numeri che hanno letteralmente spopolato.

Tutti i partecipanti hanno comunque ottenuto il volume, offerto dal comune di Porcia e autografato dai giurati, “I ragazzi raccontano lo sport”, con tutti i migliori articoli in concorso.

L’ASCOM, partner dell’evento, che ha permesso lo svolgimento della cerimonia di premiazione in un palco d’onore quale Pordenonelegge, ha infine offerto ai giurati un assaggio di sapori locali: il Biscotto Pordenone e una confezione di marmellata artigianale.

A questo punto l’appuntamento è per la seconda edizione, per la quale i giurati e l’ASCOM hanno già confermato la propria disponibilità.

CLICCA QUI PER VEDERE LE CLASSIFICHE COMPLETE

foto di Claudio Chiaradia