Arti marziali: Esibizione sotto la pioggia della Polisportiva Villanova

17.07.2018 17:13 di Daniela Acciardi  articolo letto 135 volte
Polisportiva Villanova
Polisportiva Villanova

La pioggia non ha fermato gli impavidi atleti della Polisportiva Villanova Libertas, che ieri sera si sono esibiti al Caffelatte di Fiume Veneto.

I primi a salire sui tatami allestiti all’“Oasi del giardino estivo” sono stati i ragazzi del judo. Presentati dal responsabile tecnici del Palazen Edoardo Muzzin, deus ex machina della polisportiva, hanno mostrato a tutti i presenti alcune mosse fondamentali dell’arte della cedevolezza.

Faceva parte della squadra anche, il campione nazionale Libertas 2018 sia nella lotta in piedi che in quella a terra, Matteo Visentini, che la prossima settimana partirà insieme Davide Castoro per il training camp della rappresentativa nazionale Libertas.

È stata poi la volta del kajukenbo, un’arte marziale ibrida che coniuga le tecniche di differenti arti marziali al fine di rendere l’attacco, ma soprattutto l’autodifesa il più efficienti possibili. Qui il maestro Maurizio Fornarolo è stato interrotto dal maltempo. Ma gli eroi in judoji nero non si sono fermati. Una volta messi in salvo i tatami, hanno proseguito mostrando una delle discipline, che, insieme al judo, il BJJ, l’aikido, l’MMA, il tai chi, il wushu, il karate e la kick boxing si praticano al Palazen.