Judo, Trofeo Nazionale Libertas. Pioggia di medaglie su Montereale

13.11.2018 11:24 di Daniela Acciardi   Vedi letture
Judo Montereale
Judo Montereale

Grande soddisfazione per la sezione Judo della Polisportiva Montereale Libertas al 24° Trofeo Nazionale Libertas “Città di Porcia”, che sabato 10 e domenica 11 novembre ha accolto al PalaCornacchia la bellezza di 450 judoka provenienti da tutta Italia e dalla Slovenia.

La prima giornata, dedicata ai preagonisti, ha regalato le prime emozioni ai ragazzi del maestro Sergio Polesel, che hanno conquistato 4 medaglie d’oro e due di bronzo.

Ottimo infatti l’esordio in gara per il giovanissimo Pedro Randelli (2011-2012), che sale sul primo gradino del podio.

Allo stesso modo, per le classi 2007-2008, non delude Leonardo Mazzega. Con un ippon dietro l’altro conquista il podio della sua categoria. La parietà Giorgia Biasutti fa lo stesso battendo addirittura un ragazzo, Tommaso Sala della Judo Opitergium. Gabriele Facchin, invece deve accontentarsi della medaglia di bronzo, dietro allo sloveno Tarik Hopovac e all’udinese Mattia Di Filippo.

Le annate 2009-2010 vedono primeggiare ancora Luca Scopato, mentre Francesco Bove si ferma al terzo posto.

Ancora soddisfazioni la domenica, quando il Judo Montereale ottiene due ori, un argento e tre bronzi fra gli agonisti.

Si comincia subito bene con gli Esordienti A, dove Vanessa Alzetta (40 kg) si impone con decisione su tutte le avversarie, fra cui anche la compagna di squadra Sara Salvadori, che rimane al terzo posto. Della stessa età Enrico Cioffi (60 kg) finisce in piazza d’onore.

Ancora due “fratelli d’armi” si incontrano questa volta invece fra gli Esordienti B fino a 45 kg. Sale sul terzo gradino del podio Lodovico Mazzega, resta invece al 5° posto Marco Gavetta. Non ha invece rivali Giulia Rossolato, che va a guadagnare la medaglia d’oro. Meno fortunato Mattia Bertolo, che si posiziona al 9° posto.

Si chiude in bellezza con lo splendido terzo posto di Mattia Boscolo fra i Cadetti fino ad 81 kg. Rimane infatti alle spalle di due sloveni, Urban Vorsnik Tilen e Emin Midzic, della Sankaku Celie, che schierando una nutrita schiera dei suoi migliori atleti è andata a conquistare il titolo di società.

Può comunque ritenersi appagato il sodalizio pedemontano, a cui è riservato l’8° posto.