Bike & Run. A San Vito, Sbrizzi 10° per la 2a Pan-Zal

25.10.2018 15:35 di Daniela Acciardi   Vedi letture
APD Rigel
APD Rigel

Un fine settimana impegnativo soprattutto per gli eroi alati sulle due ruote dell’APD Rigel, mentre i podisti si stanno preparando alla nuova stagione di campestri.

Per quanto riguarda il settore running, infatti, Eleonora Avella e Maurizio Maggiore domenica 21 ottobre hanno fatto parte dei 150 fortunati che sono andati a testare il percorso dell’edizione zero del Borc Trail. Per loro, la soddisfazione di essere riusciti a completare il tragitto che dal Gorgazzo a Polcenigo saliva su per ben 1.200 m di dislivello, su un totale ben 19 km di lunghezza.

Salvatore Pacella era invece sulle rive del Tagliamento ad affrontare di petto la 14 km non competitiva.

Poco più in là, ma il giorno prima Enrico Mossa era andato a testare la zona, con la 2a Cronoscalata di Mezzomonte. Si avventura ad un ritmo serratissimo. Riesce quindi a tagliare il traguardo in 26’ 50,275”.

È però Claudio Sbrizzi a dimostrare appieno la vera natura dell’associazione. approfitta della sagra Pan-Zal per mettersi alla prova nella 2a Pan-Zal Bike & Run. L’ottima performance lo vede terminare i due giri in bici da 13 km, più un altro giro a piedi della stessa lunghezza nella frazione Rosa di San Vito al Tagliamento, in sole 2h 2” 53”, arrivando al 10° posto assoluto. Purtroppo, quella che doveva essere la prima tappa del Challenge dei Fiumi, per problemi sul percorso non è stata convalidata. Dovrà dunque ripetere l’impresa domenica prossima a Vivaro.

Sbrizzi non è partito da solo. Ha portato con sé i testimoni Daniele Mansutti, Mattia Massent, Fabio Mascherin e Oscar Pacifico. Non riuscendo comunque a stare fermi, hanno partecipato alla pedalata non competitiva: la 17a Panzalbike, sulle rive del Tagliamento.

I rigelini si fanno onore dal fiume al mare. Ed è così che due coppie sempre domenica hanno partecipato alla Lignano Bike Marathon 2018. Si è fatta onore soprattutto la coppia di “vecchietti”, della squadra Rigel Old formata da Luca Comingio e Salvatore D’Amico. Riescono a completare il percorso di due giri per un totale di 65 km in 3h 6’ 36”, arrivando al 28° posto delle coppie Over 100. Non sono da meno Franco Pabis e Andrea Occhiuto che con 2h 53’ 31” riescono comunque ad attestarsi nella parte alta della classifica Over 80.