Running e bike. Cremisini fra Cervia, Trieste, Parabiago e Trieste

21.05.2019 17:45 di Daniela Acciardi   Vedi letture
Fiamme Cremisi
Fiamme Cremisi

Ancora un fine settimana di imprese leggendarie quelle delle Fiamme Cremisi sparse su tutto il territorio nazionale, con propaggini anche all’estero.

Dopo la piazza d’onore di Beatrice Cal alla crono della Parabiago Paracycling, dove la cremisina accompagnata da Giovanna Michieletto è rimasta seconda solo al team brasiliano, Gaetano Natale e Franco Parma domenica 5 maggio si mettono alla prova nella 23ª Granfondo via del Sale di Cervia, in provincia di Ravenna. Optano per il percorso lungo di 118 km e ben 1.400 m di dislivello. Ma affrontano l’impegnativa cima Pantani di 8,2 km con dignità e portano a termine la gara che ha contato circa 8.000 iscritti.

Nonostante il tempo impietoso, Parma chiude la gara in 4h 47’ 44,30”, Natale in 4h 57’ 46,12”. Insieme a loro Ester Avoncelli si cimenta nella gara corta – si fa per dire. Termina il percorso di 77 km, con un dislivello di 450 m e la salita di 4,5 km, in 2h 55’ 14,14”.

Intanto, Nicola Vettorato portava a termina la Prague Marathon, in Repubblica Ceca.

E sempre la domenica, una buona compagine pianta bandiera alla Trieste Half Marathon. Il primo a tagliare il traguardo è Davide Cescutti (1h 34’ 42”); seguito da Andrea Lazzara (1h 36’ 30”), Simone Bortolussi (1h 39’ 29”) e Giuseppe Rinaldi (1h 43’ 38”). Chiudono la carrellata Gino Tonellotto (1h 47’ 25”), Mara Armellini (2h 5’ 21”) e Paolino Giacomini (2h 7’ 16”).