Feralpisalo'-Pordenone 3-1, I ramarri visti da Perosa

 di Redazione TuttoPordenone  articolo letto 544 volte
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Feralpisalo'-Pordenone 3-1, I ramarri visti da Perosa

Finisce sul Garda la stagione del Pordenone, battuto dal Feralpi per 3-1 nel primo turno dei playoff.

Gara che era iniziata bene con i ramarri padroni del campo nella prima mezzora. Superiorità concretizzata dal gol di Magnaghi (32’) che aveva illuso i 100 supporters naoniani al seguito.

Inutile però giocare bene se poi gli uomini di maggior carisma commettono errori imperdonabili che consentono agli avversari di giocare in campo aperto e di liberare Mattia Marchi praticamente solo davanti a Perilli. E’ successo in occasione del gol del 2-1 quando la punta gardesana è stata favorita da un grossolano errore a centrocampo di Burrai. Si è ripetuto in occasione del 3-1 quando prima Stefani in proiezione offensiva ha buttato via la sfera e poi Magnaghi in ripiegamento l’ha toccata male servendola su un piatto d’oro ancora a Marchi che ha firmato la doppietta. Non è stato esente da colpe nemmeno Perilli che in occasione del pareggio lombardo si è fatto beffare da un rasoterra dalla lunga distanza di Raffaello. Ultimo atto che in pratica è stato la sintesi della stagione neroverde, fatta di tanti errori dei singoli che hanno vanificato il lavoro dell’intero gruppo. Passano il turno, oltre alla Feralpi, anche l'Albinoleffe (2-2 con il Mestre) e il Bassano (2-0 a Meda col Renate).

CHI PIU'

BERRETTONI 6.5 - L'artista illumina il gioco dei ramarri per tutta la prima frazione entusiasmando i supporters neroverdi al seguito e destando ammirazione anche fra il pubblico di fede gardesana. cala poi alla distanza quando si rende conto che solo un miracolo potrebbe rimettere la squadra in gioco.

FORMICONI 6.5 - Giovanni è una spina costante nel fianco sinistro dei leoni.

DE AGOSTINI 6.5 - Ancora una volta il "grande vecchio" è l'ultimo a mollare. Lotta e combatte come sempre. Un esempio che non tutti riescono a seguire.

CHI MENO

STEFANI 6 - Un suo errore in fase offensiva dà il via al contropiede del primo gol di Mattia Marchi. E' il leader di una difesa che ancora una volta si è fatta sorprendere. Numeri alla mano, dopo quella del Santarcangelo, è la peggiore del girone B.

BURRAI 6 - Anche lui commette un errore imperdonabile che cancella quanto di buono aveva fatto nella prima frazione di gioco.

ZAMMARINI 5.5 - Dov'è finito il bomber che aveva firmato la tripletta contro la Sambenedettese e si era portato a casa il pallone?

BOMBAGI 5.5 - Praticamente inesistente. Delude re mauro che puntava tanto su di lui.

NOCCIOLINI 5.5 - Un'altra occasione sprecata dall'ex bomber del Parma che non è mai riuscito a incidere nel corso della stagione e si è ripetuto in occasione del primo match della post season.