Pordenone Calcio: al lavoro per un campionato importante

16.07.2019 08:57 di Redazione TuttoPordenone   Vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: al lavoro per un campionato importante

E’ già al lavoro sul rettangolo del campo sportivo Zuliani di Arta Terme, ma è ancora un ramarro in evoluzione. Ad ammetterlo è stato lo stesso Mauro Lovisa.

Prenderemo – ha detto il numero uno neroverde – ancora tre elementi, uno per reparto e, di conseguenza, ci saranno delle uscite. Non abbiamo fretta. C’è ancora un intero mese di mercato. Vogliamo fare le cose per bene”.

L’attenzione maggiore viene riposta sulla ricerca del trequartista che dovrà sostituire Emanuele Berrettoni passato dietro la scrivania.

“Dovrà essere – ha sorriso Lovisa – un vero numero 10, non un nove e mezzo o un dieci e mezzo. Sarà – promette - un giocatore importante in grado di farci compiere un ulteriore salto di qualità".

Lovisa si è comunque detto più che soddisfatto dell’atteggiamento dei ragazzi già a disposizione di Tesser.

Vedo gente motivata – ha detto – e un ambiente sereno, come solo il nostro mister sa creare”.

Attilio Tesser, prima della partenza per il ritiro, ha ipotizzato un Pordenone capace di arrivare subito dopo la mezza dozzina di squadroni che si contenderanno la promozione in serie A. Lovisa gli fa eco.

“Vogliamo continuare il nostro percorso – ha confermato re Mauro – e pertanto puntiamo a fare un campionato importante anche in cadetteria cercando possibilmente di inserire di valorizzare qualche giovane. La società ha dimostrato di fare le cose per bene conquistando per la prima volta in cento anni di storia la serie B e ora si sta attrezzando per affrontarla senza patemi d’animo. Adesso mi aspetto la risposta dei nostri tifosi”.

I primi cinque giorni (sino a sabato) saranno solo i soci di PN 2020 e i vecchi abbonati a potersi assicurare le tessere. In tal modo avranno anche la possibilità di scegliersi i posti che vorranno occupare alla Dacia Arena in tribuna o nei distinti a loro riservati. Da lunedì invece la vendita sarà aperta a tutti. L’andamento della campagna farà capire concretamente quanto interessi ai pordenonesi il campionato di serie B e soprattutto quanto amino la società di Lovisa. Al De Marchi punterebbero al raddoppio delle tessere vendute la scorsa stagione in serie C. Si arriverebbe in tal modo a garantire una presenza di milletrecento abbonati alle gare interne dei ramarri. Una base importante per arrivare ai seimila spettatori per partita, media considerata accettabile dai vertici neroverdi che però sognano quota diecimila. Molto dipenderà dai risultati che Stefani e compagni riusciranno a ottenere nelle primissime gare di un campionato che prenderà avvio il 23 agosto con l’open day, anticipo della prima giornata. Una buona spinta però potrebbe essere data anche dalle prestazioni che i ragazzi di Attilio Tesser riusciranno a fornire nelle prossime amichevoli, a partire da quella di domenica al Maurizio Siega di Tarvisio (inizio alle 17) con la Spal Ferrara, formazione di serie A e quella del 3 agosto a Tombolo (inizio alle 18.30) con il Cittadella che sarà avversario anche in campionato.