Pordenone Calcio - Candellone: "Vietato perdere punti in casa"

06.12.2018 10:33 di Redazione TuttoPordenone  articolo letto 189 volte
Fonte: Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio - Candellone: "Vietato perdere punti in casa"

Pordenone vs Ravenna in programma sabato (14.30) al Bottecchia sarà anche Candellone vs Nocciolini. Il bomber del Ravenna, classe ’89, ex Parma in serie B, ha ritrovato in Romagna la voglia di giocare e il fiuto del gol che aveva perso nella seconda metà della scorsa stagione in maglia neroverde. Sono sei i centri realizzati da Barbasette (come era stato soprannominato a Pordenone per la folta barba e il numero sulle spalle) con la casacca dei leoni giallorossi. Manuel ha sin qui realizzato quasi la metà (sei centri personali) dei gol (13 in tutto) fatti dal Ravenna, compreso quello che sabato scorso ha steso la Vis Pesaro di Leo Colucci portando i giallorossi sul quinto gradino (insieme a Vicenza e Ternana) a quota 23, con sole 3 lunghezze di ritardo dalla capolista Pordenone. In neroverde Barbasette, arrivato in gennaio fra squilli di trombe, ne aveva realizzato uno solo in quattordici presenze. Se ne andò senza lasciare rimpianti nel popolo neroverde.

Al suo posto è arrivato in neroverde Leonardo Candellone, di nove anni più giovane, prodotto del vivaio torinista, entrato subito e a sorpresa nel cuore dei supporters neroverdi grazie ai quattro gol realizzati nelle prime quattro giornate di campionato. Con il quinto ha poi contribuito a stendere il Monza al Brianteo (2-0) alla dodicesima. Ora lo aspetta il confronto diretto con il suo predecessore. Un confronto che non lo angoscia. Anzi, ci scherza pure su.

“Nocciolini arriverà al Bottecchia con un gol di vantaggio rispetto al sottoscritto -; vorrà dire – afferma fra il serio e il faceto - che per superarlo questa volta dovrò fare la mia prima doppietta”.

Poi Leonardo torna a calarsi nella sua seria modestia.

“A Bolzano (dove l’ex era lui, ndr) abbiamo fatta una grande partita – dice -. Non era facile né scontato perché dopo i successi col Monza e la Ternana avremmo potuto cedere mentalmente. Invece anche al Druso abbiamo giocato con grande concentrazione e maturità. Dovrà essere così pure con il Ravenna. Anzi, con i giallorossi dovremo essere ancora più bravi e cercare di vincere. In un campionato equilibrato come questo ne quale le prime sei o sette formazione in classifica (racchiuse nello spazio di appena quattro punti, ndr) sono tutte più o meno allo stesso livello, perdere punti in casa diventa penalizzante”.

Il “galletto” (è rimasto ammiratore del “gallo” Belotti) ci crede ed è convinto di potersi prendere grosse soddisfazioni in casacca neroverde. Sempre che alla riapertura del mercato a gennaio non arrivino proposte irrinunciabili dalla categoria superiore.

Negli ultimi giorni radio mercato ha riportato le voci di un interessamento della Saleritana verso i capolavori di Leonardo.