Pordenone Calcio: le 5 promozioni in B non cambiano gli obiettivi dei Ramarri

31.01.2019 11:09 di Redazione TuttoPordenone   Vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: le 5 promozioni in B non cambiano gli obiettivi dei Ramarri

Mauro Lovisa è stato accontentato: il consiglio della Federazione Italiana Gioco Calcio, riunitosi ieri, ha deliberato la modifica del format della Serie B che dalla prossima stagione passerà dalle attuali 19 a 20 squadre. Questo comporta anche l’aumento da quattro a cinque il numero di promozioni dalla Serie C.

Promozioni che verranno ottenute tutte sul campo, niente ripescaggi.

"La modifica del format di serie B è stata accompagnata - si legge nel comunicato - da una norma transitoria che prevede per la stagione 2018/2019 una promozione in più per le società di Lega Pro al fine di integrare il numero delle società di serie B. Per la corrente stagione pertanto, le promozioni dalla Lega Pro alla serie B saranno 5, mentre le retrocessioni dalla Lega Pro alla Serie D diminuiranno a 7”.

Il format della serie C tornerà dunque a 60 squadre, divise in tre gironi da 20. Nella stessa riunione è stato deciso anche il blocco dei ripescaggi, richiesta avanzata dalla Lega B.

“Se ci saranno posti vacanti – ha dichiarato Mauro Balata ai margini della riunione - andranno solamente a società di Serie B per scorrimento della classifica”.

Tocca ora alla Lega Pro stabilire le modalità per assegnare la quinta promozione. Sino a prima della riunione del Consiglio Figc di ieri, la promozione in serie B al termine della stagione in corso sarebbe spettata alle prime classificate nei tre gironi più la vincente i playoff al termine di una lunga ed estenuante serie di eliminazioni dirette. Ora c’è la possibilità trasformare il tabellone in modo che le finali diventino due.

La nuova situazione non cambia i programmi del Pordenone che vuole mantenere il primo posto sino al 5 maggio. Per questo Stefani e compagni stanno lavorando al De Marchi. Sono rientrati tutti in gruppo e tutti saranno a disposizione del big match di sabato con l’Imolese a eccezione di Bombagi squalificato.

Dirigerà l’incontro il signor Fabio Natilla della sezione di Molfetta coadiuvato dagli assistenti Bruni e Laudato.