Pordenone Calcio: le prime amichevoli con la Spal e il Cittadella

04.07.2019 08:25 di Redazione TuttoPordenone   Vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: le prime amichevoli con la Spal e il Cittadella

In attesa dell’ufficializzazione dell’organico della serie B del quale i ramarri faranno parte per la prima volta nella loro quasi centenaria storia, al De Marchi è stato intanto perfezionato il programma precampionato della squadra.

Sono state confermate le date del raduno che avrà luogo nel centro sportivo pordenonese il 13 luglio e della partenza per il ritiro di Arta Terme del giorno dopo. Stefani e compagni si alleneranno nella località termale agli ordini di Attilio Tesser e del suo staff sino al 27 luglio, quando rientreranno in città.

Sono stati confermati anche gli impegni già annunciati del 18 luglio, partitella al campo sportivo Zuliani in località Pudia con il Bordano con inizio alle 18, appuntamento ormai tradizionale e del 21 luglio, partita ufficiale al Maurizio Siega di Tarvisio con la Spal Ferrara (inizio alle 17), formazione militante in serie A.

Le due novità della lista presentata ieri dall’ufficio stampa del Pordenone riguardano l’amichevole del 26 luglio (giorno prima del rientro a Pordenone) con la Manzanese e quella del giorno dopo a Chions con la formazione locale.

L’ufficio stampa ha comunicato che è in via di definizione anche un test che verrà effettuato il 3 agosto al Tombolato di Cittadella con i granata che saranno avversari dei ramarri anche nella stagione che inizierà con l’open day del 23 agosto.

Non è stata ancora lanciata invece la campagna abbonamenti per assistere ai match dei ramarri alla Dacia Arena. Probabilmente si attende l’ufficializzazione dell’arrivo dei primi rinforzi. Sino ad ora i nomi di almeno una dozzina di giocatori sono stati accostati dai siti specializzati a quello del Pordenone. Sino a ieri però nessuna indiscrezione si è trasformata in realtà. I prossimi giorni dovrebbero essere decisivi anche in questo campo. Mancano infatti solo due settimane alla partenza per il ritiro e sarebbe importante per Tesser e il suo staff avere ad Arta Terme un organico già completo da preparare in vista dell’esaltante esperienza in cadetteria.