Pordenone Calcio - Oggi si parte: destinazione serie B

 di Redazione TuttoPordenone  articolo letto 706 volte
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio - Oggi si parte: destinazione serie B

Tutti a bordo, si parte.

Destinazione, nelle ambizioni di Lovisa e nei sogni del popolo neroverde, la serie B.

I ramarri saliranno questo pomeriggio alle 16 sul pullman che li porterà ad Arta Terme, per il terzo anno consecutivo, sede del ritiro precampionato. Nelle due occasioni precedenti Bruno Tedino ha cominciato proprio in val But a costruire le due semifinali playoff che hanno portato il Pordenone all’attenzione della critica nazionale.

Questa volta in sala macchine c’è Leonardo Colucci, il cui compito soprattutto sul piano psicologico non sarà semplice. Per migliorare il record di Tedino non avrà altre alternative che la promozione nel campionato cadetto. Leo lo sa. Era successa più o meno la stessa cosa a Reggio Emilia, quando fu chiamato a sostituire Alberto Colombo, autore di un buon biennio.

Allora Colucci non esitò a ricordare che pure Allegri alla Juventus ebbe un compito difficile dopo l’exploit di Conte e tutti sanno come poi sono andate le cose in casa bianconera. Non ebbe la possibilità di imitare King Antonio. Venne infatti esonerato, pagando la situazione societaria complicata che stava vivendo il sodalizio di Mike Piazza. La sua voglia di rivincita pertanto è grande. Molto dipenderà dal girone in cui verranno inseriti i ramarri e dalle avversarie che dovranno affrontare. Moltissimo dall’organico che Colucci avrà a disposizione.

Per l’ennesima volta la squadra è stata praticamente smantellata ed è ora in fase di ricostruzione. Dei top player del Franchi sono rimasti solo Stefani, De Agostini, Misuraca, Burrai, Suciu e Berrettoni ai quali si sono aggiunti Gerardi, Perilli, Formiconi e Boniotti. Al di là del valore dei neo ramarri (Lovisa invita a non fare paragoni con i partenti) resta il fatto che Colucci dovrà integrare presto vecchi e nuovi.