Pordenone Calcio: riconoscimento UEFA per il progetto scuole “Classe Neroverde”

01.10.2019 16:48 di Redazione TuttoPordenone   Vedi letture
Fonte: www.pordenonecalcio.com
Pordenone Calcio: riconoscimento UEFA per il progetto scuole “Classe Neroverde”

Riconoscimento internazionale per il Pordenone Calcio.

Il progetto scuole “Classe Neroverde” è stato scelto dal Settore Giovanile e Scolastico della Figc come modello italiano da presentare al workshop formativo Uefa Share, organizzato dall’UEFA, che si sta svolgendo in questi giorni al Centro Tecnico Federale di Coverciano. L’evento, a cui per il Pordenone interverrà domani, è dedicato esclusivamente all’attività sportiva in ambito scolastico, settore per cui il Pordenone era stato premiato dalla Figc lo scorso marzo con il “Best Practice” nel programma nazionale “Il calcio e le ore di lezione”. Ora un ulteriore riconoscimento, di assoluto prestigio: un “certificato di qualità” di cui il club del presidente Mauro Lovisa va particolarmente orgoglioso. Le iniziative nelle scuole rappresentano, infatti, un cardine del piano di sviluppo, sportivo e sociale, del Pordenone. E coinvolge l’intera struttura societaria, in particolare il responsabile del Settore Giovanile Denis Fiorin; il responsabile di Scuola Calcio Elite, Settore femminile e progetti socio-educativi Alessandro Zuttion; il dottor Ennio Martin, esperto in psicologia dello Sport; il dottor Virginio Beacco, pedagogista; Alessia Favetta, referente organizzativa; tutto lo staff di istruttori e preparatori della Scuola Calcio.

“Classe Neroverde”, realizzato in collaborazione con dirigenti scolastici, insegnanti, istituzioni e partner del territorio, è un progetto avviato nel 2016 che prevede lo sviluppo di attività motorie dedicate, promozione di corretti stili di vita e della cultura sportiva, con la partecipazione in aula dei calciatori della Prima squadra, oltre che di tecnici delle giovanili. Nell’ultimo triennio ha interessato oltre 3 mila alunni delle scuole primarie e dell’infanzia del comune di Pordenone. Nella scorsa stagione, in particolare, sono stati coinvolti 10 istituti, 60 classi e 1.200 studenti.