Pordenone Calcio - Rossitto: "E' un Pordenone che fa paura!"

30.11.2018 09:28 di Redazione TuttoPordenone  articolo letto 266 volte
Fonte: Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio - Rossitto: "E' un Pordenone che fa paura!"

Fabio Rossitto ha visto domenica scorsa il match al Menti fra Vicenza e Sudtirol, vinto per 4-2 dagli altoatesini e lunedì era al Bottecchia per assistere alla vittoria per 1-0 del Pordenone nella supersfida della tredicesima giornata con la Ternana. Chi meglio di lui può quindi anticipare i temi dell’insidiosa trasferta di Stefani e compagni domani al Druso di Bolzano?

Il crociato (che due settimane orsono aveva pronosticato il successo dei neroverdi al Brianteo contro il Monza, ndr) non ha dubbi:

“Se tutto va secondo logica – premette – vincerà il Pordenone. Se non tutto girerà per il verso giusto sarà pareggio. Non la vedo proprio come una gara da tripla”.

Il Vicenza ha giocato, il Sudtirol ha vinto: questa la sintesi del giudizio di Rossitto sulla gara giocata al Menti.

“Il 4-2 finale a favore degli altoatesini – spiega Fabio – è risultato assolutamente bugiardo. La Lane ha schiacciato subito il Sudtirol nella sua area. Il Sudtirol ha dimostrato di sapersi difendere bene e di avere una grandissima capacità di concretizzare le poche occasioni costruite. E’ una squadra totalmente diversa da quella della passata stagione che proponeva un calcio positivo e brillante”.

Rossitto non poteva mancare il giorno dopo la supersfida al Bottecchia fra Pordenone e Ternana.

“I ramarri – gongola quasi Fabio – hanno ottenuto una vittoria meritatissima e importantissima lanciando un segnale forte e chiaro a tutto il gruppo B. Ho visto un team con grande corsa e brillantezza. E’ al top della condizione e si vede che sta meglio di tutte le altre formazioni. E’ un ramarro che fa paura. Dietro – continua il Crociato – ho visto lo Stefani dei tempi migliori e un De Agostini che pensa come un veterano e corre sulla sua corsia come un ragazzino. Fantastico. Ottimo poi il centrocampo guidato dal solito Burrai, ancora decisivo da fermo. E’ un Pordenone – conclude con fiducia Fabio – che può far molto bene anche al Druso”.

Nonostante i ripetuti “siluramenti” subiti Rossitto è rimasto grande amico di Mauro Lovisa con il quale si sente spessissimo. Condivide quindi anche l’ultima iniziativa di re Mauro, l’equity crowdfunding.

“Sarò un sottoscrittore anch’io – garantisce – e spero che ce ne siano tantissimi altri. L’obiettivo di Mauro è di arrivare al mezzo milione di Euro. Sono tanti. Evidentemente si aspetta una grande risposta dalla città, dai tifosi e soprattutto dagli imprenditori che vivono e operano in provincia. Si merita una risposta positiva dopo tanto impegno economico e di tempo impiegati per portare il Pordenone dai dilettanti regionali a dove si trova oggi. Una grande risposta – conclude Rossitto - gli permetterebbe anche di andare al mercato di gennaio con l’obiettivo di portarsi a casa due rinforzi di sostanza per puntare decisamente alla promozione in B già da questo campionato”.

Si tratterebbe di una punta (visto che Candellone sarebbe richiesto dalla Salernitana) e di un centrale difensivo.