Pordenone Calcio: Tesser e De Agostini, testa e cuore del Ramarro

06.02.2019 09:52 di Redazione TuttoPordenone  articolo letto 239 volte
Fonte: Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: Tesser e De Agostini, testa e cuore del Ramarro

Sono loro i valori aggiunti del Pordenone che sta dominando il girone B della terza serie.

Tesser studia strategia e tattiche (spesso modificando queste ultime a gara in corso) per raggiungere l’obiettivo. Michele, insieme ai compagni le applica sul campo e, quando necessario, è lui stesso a prendere in mano la situazione trascinando con il suo esempio il gruppo a dare quel qualcosa in più che spesso fa la differenza. Sono nati così anche i cinque gol che il “grande vecchio” ha sin qui firmato. Cinque centri che hanno contribuito a portare nel paniere neroverde 7 punti (2-1 col renate, 2-2 a San Benedetto del Tronto, 1-0 col Ravenna e 2-0 con l’Imolese). Solo nel derby con la Triestina (1-2) il suo gol non è servito a far progredire i ramarri, ma anche in quel caso lui, un ex, fu l’ultimo a mollare. L’intelligenza e l’esperienza di Tesser sono riconosciute ormai da tempo.

La carica di De Agostini non contagia solo i compagni in campo, ma anche i tifosi sugli spalti. In occasione dei gol siglati da Michele in tanti ormai imitano sui gradoni il suo modo di esultare con indice e pollice della mano destra chiusi a cerchio intorno all’occhio destro. I più temerari fanno, come lui, anche la linguaccia. Gesto che coloro che seguiranno i ramarri anche sabato al Menti per la sfida con il Vicenza, si augurano di poter ripetere.