Pordenone-Vis Pesaro, Tesser: "Vis squadra difficile da affrontare"

12.02.2019 09:36 di Redazione TuttoPordenone  articolo letto 189 volte
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone-Vis Pesaro, Tesser: "Vis squadra difficile da affrontare"

Non saranno passate nemmeno 70 ore dal triplice fischio del signor Vigile al Menti (1-1 fra Vicenza e Pordenone) quando questo pomeriggio (1.30) i ramarri scenderanno di nuovo in campo, al Bottecchia, per affrontare la Vis Pesaro. Sarà l’ultimo impegno infrasettimanale della stagione regolare, salvo sorprese. Dalla prossima settimana, dopo il match di sabato al Città di Meda con il Reanate, si riprenderà finalmente a giocare con regolarità ogni sette giorni.

“E questo - ha sottolineato compiaciuto Attilio Tesser – ci permetterà di tornare a preparare le partite durante la settimana con la consueta programmazione”.

Un sollievo per una personalità precisa e meticolosa come quella del tecnico di Montebelluna. Intanto però bisogna pensare alla Vis che riporterà al Bottecchia due ex beniamini del popolo neroverde come Leo Colucci e Matteo Tomei. Tesser non si fida del supposto periodo di crisi dei marchigiani (solo 8 punti nelle ultime 10 partite, ndr).

“La Vis – afferma infatti il tecnico neroverde -rimane squadra difficile da incontrare. Molto fisica sia in attacco che in difesa e con degli esterni di buona qualità tecnica. Per portare a casa un risultato positivo dovremo affrontarla con la consueta grande umiltà e con ancora più grande determinazione”.

Mix che l’Attilio chiede sempre ai suoi ragazzi. Rispetto alla formazione che ha impattato a Vicenza il tecnico dovrebbe presentare questo pomeriggio qualche novità, o meglio, qualche rientro. Dato per scontato che fra i pali ci sarà Bindi, in difesa potrebbe rientrare Stefani che nella seduta di rifinitura di ieri è tornato a lavorare in gruppo. Il capitano potrebbe quindi riprendere il suo posto al fianco di Barison. Altrimenti verrà riconfermato Bassoli che a Vicenza ha fatto benissimo. Non dovrebbero cambiare gli esterni che dovrebbero essere ancora Semenzato e De Agostini. A centrocampo dovrebbe rientrare Bombagi (che ha scontato le due giornate di squalifica) pronto a ricomporre il trio con Burrai e Gavazzi. In attacco questa volta potrebbero tornare a giocare insieme Berrettoni e Ciurria che, in tal caso, si alterneranno fra il ruolo di trequartista e di seconda punta al fianco di Candellone.