Run&Triathlon. Vignandel di Bronzo a Montereale, e tante imprese Cremisi

08.06.2019 09:50 di Daniela Acciardi   Vedi letture
Fiamme Cremisi
Fiamme Cremisi

Comincia con la medaglia di bronzo della sempre-sul-podio Eva Vignandel, il fine settimana delle Fiamme Cremisi, sempre più impegnata su diversi fronti.

Il successo della Vignandel arriva al 32° Giro Podistico di Montereale Valcellina, 5a prova della 32a Coppa Provincia di Pordenone domenica 2 giugno. Taglia il traguardo dopo 8,7 km e 36’ 55”. Soddisfazioni inoltre per Michela Sandri, che sfiora il podio con il 4° posto e 39’ 35”. In premiazione anche Giuseppe Cesco, 6° di categoria con 34’ 21”.

Gli altri cremisini a Montereale, tutti con ottimi tempi, erano Davide Cescutti (37’ 40”), Rudi Comin (39’ 51”), Giampietro Vignandel (42’ 30”) e Marco Zadro (52’34”).

Intanto il mito Pier Giovanni Furlanis piantava bandiera all’Ecorace Triathlon Medio Lovere, concluso in 5h 14’ 31”.

Le Dolomiti sono state la degna cornice invece della splendida 20a Cortina Dobbiaco Run. Qui era presente il trittico formato da Giuseppe Rinaldi (2h 47’ 8”), Michele Bortolussi (3h 13’ 21”) e Marco Maloberti (3h 23’ 10”). Qui la vittoria è già solo percorre il percorso che raggiunge il Passo Cimabanche, passa per il lago di Landro, per poco dopo ammirare le imponenti Tre Cime di Lavaredo, e giungere poco prima della fine lo scenografico lago alpino di Dobbiaco.

Ma non finisce qui. Con tutto l’imbarazzo della scelta, la bandiera cremisi ha sventolato anche alla 12a Milies di Segusino. È stato Luca Cesco a spararsi 13 km con 650 mt di dislivello in solo 1h 24’.

Dal Veneto ci si sposta in Piemonte. Marco Rosazza Mina Gianon si gode la balconata mozzafiato di 20 km sul biellese con la 12a edizione della 2 Santuari Running, da Graglia a Oropa. chiude con l’ottimo tempo di 1’ 58’ 55”.

Non bisogna però dimenticare che il 2 giugno era anche la Festa della Repubblica. Quindi mentre il presidente Pio Langella era impegnato alle selezioni della nazionale di tiro con l'arco presso campus “Gallo Cedrone” [clicca qui per leggere l’intero articolo], il coordinatore del settore atletica delle Fiamme Cremisi Beniamino D’Italia – un nome, un programma – reggeva il tricolore di 80 metri a Borgo Valsugana per il raduno dei Bersaglieri.