Pordenone Calcio: i precedenti con Cittadella e Frosinone

03.08.2020 08:30 di Redazione TuttoPordenone   Vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: i precedenti con Cittadella e Frosinone

Frosinone o Cittadella: quale delle due formazioni sarebbe meglio avere per i ramarri come avversaria nella semifinale playoff?

Ciociari e veneti si incontreranno dodpodomani nel turno preliminare della post season sul rettangolo del Tombolato con inizio alle 21. Sarà gara secca e nell’eventualità che il pareggio persista anche dopo i supplementari saranno gli amaranto di Roberto Venturato a passare perché si sono classificati meglio (quinto posto) dei leoni giallo-azzurri di Alessandro Nesta che hanno chiuso la stagione regolare all’ottavo posto. Non si sbilancia ovviamente Attilio Tesser.

“Sono entrambe formazioni di spessore – si limita a sottolineare il tecnico -. Chiunque sarà la nostra avversaria dovremo affrontarla con serenità continuando a cullare il nostro grande sogno”.

Nei confronti della stagione regolare i ramarri hanno incassato 4 dei 6 punti in palio sia con il Frosinone che con il Cittadella. I ramarri hanno incontrato i ciociari di Alessandro Nesta nella gara di esordio in serie B il 26 agosto dell’anno scorso. Fu un 3-0 clamoroso che attirò l’attenzione dei media di tutta Italia sulla matricola neroverde. Splendido regalo per il compleanno di Mauro Lovisa. Tommaso Pobega si presentò ai tremilacinquecento cuori neroverdi che accorsero alla Dacia Arena con una doppietta (42’ e 53’). Alberto Barison completò l’impresa firmando il terzo gol e cominciando così a costruirsi la fama di difensore goleador. Nel match di ritorno giocato al Benito Stirpe il 17 gennaio scorso i ramarri subirono dopo soli 120 secondi il gol di Dionisi. Non si perserò però d’animo e ribaltarono il risultato con i centri di Candellone (29’) e ancora di Pobega (54’). I ciociari pareggiarono al 61’sugli svilupopi di calcio di rigore generosamente concesso dal signor Pezzuto di Lecce. Di Gregorio respinse il tiro dagli undici metri di Ciano, ma nulla potè fare sulla ribattuta dello stesso attaccante.

Gara uno con il Cittadella il 26 ottobre 2019 alla Dacia Arena si concluse senza vincitori né vinti e senza gol. Gavazzi colpì un palo. Ben più soddisfazioni diede al popolo neroverde gara due, disputata il 7 marzo scorso. I ramarri si imposero per 2-0 grazie al gol al 18’ di Barison su cross di Gavazzi e a un rigore procurato e trasformato da Patrick Ciurria. Successo che a fine stagione regolare è poi risultato determinante per permettere ai ramarri di classificarsi al quarto posto pur avendo gli stessi punti del Cittadella quinto.

Sono certamente precedenti confortanti, ma che dovranno servire solo per consentire ai neroverdi di scendere in campo con la necessaria autostima per affrontare avversari (chiunque essi saranno) decisamente più abituati a scontri di alto livello.

Il Frosinone la scorsa stagione militava in serie A.

Il Cittadella sembra essere abbonato ai playoff ai quali accede da cinque stagioni consecutive.

Nel 2017 venne eliminato nel turno preliminare dal Carpi, nel 2018 arrivò sino alla semifinale dove si arrese proprio al Frosinone dopo due pareggi solo per la peggior posizione in classifica al termine della stagione regolare. L’anno scorso il Citta arrivò sino alla doppia finale con il Verona per la promozione in A . Vinse il match di andata al Tombolato per 2-0, ma perse gara due al Bentegodi per 0-3 vedendo sfumare il grande sogno.