Pordenone Calcio, Misuraca: "Voglio togliermi ancora tante soddisfazioni in neroverde"

22.04.2021 08:31 di Redazione TuttoPordenone   Vedi letture
Pordenone Calcio, Misuraca: "Voglio togliermi ancora tante soddisfazioni in neroverde"

Reduci da due vittorie di fila al Teghil (3-0 con la Virtus Entella, 2-0 con il Frosinone) i ramarri si preparano per ottenere il tris ai danni del Pisa nel recupero di dopodomani pomeriggio (fischio d’inizio alle 16). Non faranno parte del gruppo che affronterà i toscani gli squalificati Calò e Musiolik. Per Morra, operato ai legamenti del ginocchio sinistro la stagione è già conclusa. Finotto sta lavorando separatamente rispetto ai compagni. A raccontare con quale spirito stanno lavorando al De Marchi i neroverdi è Gianvito Misuraca, autentica colonna naoniana che in passato (2014-15) ha indossato anche la casacca nerazzurra dei toscani.

“La vittoria con il Frosinone in particolare – racconta Misuraca – ci ha dato entusiasmo. Pare che il trend negativo che ci aveva a lungo accompagnato al Teghil sia ora cambiato. Speriamo e vogliamo confermarlo con il Pisa”.

L’inversione di tendenza parrebbe essere maturata con la “promozione” di Maurizio Domizzi dalla panca della Primavera a quella della prima squadra.

“Il mister – spiega Misu – ha alle spalle una recente super carriera da giocatore e ha saputo trasmetterci fiducia nelle nostre capacità. Reduci da una buona prima stagione da matricole in cadetteria siamo stati capaci di ripeterci anche in questo campionato per tutto il girone di andata. Al giro di boa probabilmente – ammette Misu – pensavamo di essere già salvi. Il campionato di serie B però è difficile e non dà nessun tipo di certezze”.

A invertire il trend sono state anche le operazioni di mercato della finestra di gennaio e soprattutto l’imperversare dei contagi da Covid nel gruppo squadra neroverde. Il passato, anche quello recente, però non conta più. In questa ultima parte della stagione regolare, a cominciare proprio dal recupero di domani con il Pisa, i ramarri dovranno garantirsi la permanenza in categoria, obiettivo dichiarato dalla dirigenza sin dalla scorsa estate. Con quella dell’ultimo turno con il Frosinone Misu ha collezionato 156 presenze in neroverde ed è ora a soli quattro passi da Mirko Stefani che ne vanta 160.

“E’ un numero – sottolinea Gianvito – che mi riempie d’orgoglio. Sono tante, ma – garantisce – non ho nessuna intenzione di fermarmi. Spero e voglio togliermi ancora tante soddisfazioni in neroverde e soprattutto spero di farlo insieme ai nostri tifosi. La loro assenza dovuta alle restrizioni anti Covid ci è pesata tantissimo. Credetemi, per noi – sottolinea – la cosa più appagante e importante è condividere i momenti di gioia con i nostri tifosi. Sentiamo anche in questa situazione la loro virtuale vicinanza, ma ci auguriamo tutti che possano tornare presto a incitarci dal vivo”.