Pordenone Calcio: ora il Ramarro deve espugnare il Teghil

02.11.2020 08:37 di Redazione TuttoPordenone   Vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: ora il Ramarro deve espugnare il Teghil

L’incantesimo è rotto, frantumato dal primo gol in neroverde di Manuel Scavone. Il Pordenone ha conquistato al Del Duca di Ascoli il primo successo in campionato di questa stagione dopo tre pareggi (0-0 a Lecce, 3-3 con la Spal e 2-2 con la Reggina) e una sconfitta (0-2 a Cittadella). Tanto è bastato in una categoria tradizionalmente equilibratissima per salire almeno per una notte in zona playoff.

Vittoria più che legittima visto che i neroverdi hanno pure colpito due volte i legni marchigiani e hanno mancato la realizzazione di un calcio di rigore procurato e sprecato da Ciurria.

Ora i ramarri dovranno rimuovere sabato anche il tabù che non ha ancora permesso loro di fare bottino pieno nella loro nuova casa al mare. Non sarà una cosa semplice perché al Teghil arriverà un Chievo Verona lanciatissimo, reduce da quattro vittorie consecutive ai danni di Reggiana (1-0), Brescia (1-0), Monza (2-1) e Cosenza 2-0.

Stefani e compagni si ritroveranno oggi alle 15 al De Marchi. Il programma settimanale prevede poi una doppia seduta per domani (alle 10.30 e alle 15), una sessione pomeridiana per mercoledì (alle 15) e nuovamente al mattino (10.30) per giovedì e venerdì.

Le prossime ore saranno decisive per valutare le condizioni e le possibilità di recupero in vista del match con il Chievo, oltre che di Scavone, anche degli acciaccati Barison, Vogliacco, Zammarini e Falasco.