Pordenone Calcio: Ramarri attenzione! E' un Pisa Real!

08.07.2020 08:02 di Redazione TuttoPordenone   Vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: Ramarri attenzione! E' un Pisa Real!

Sono ben tredici i ramarri che sono andati a segno nel corso delle trentadue partite sin qui giocate nel primo campionato di serie B della storia neroverde. Il più prolifico è Strizzolo con 8 centri; Pobega, Barison, Ciurria e Gavazzi ne hanno firmati quattro a testa; Burrai e Mazzocco tre; Bocalon, Camporese e Chiaretti 2; Candellone, De Agostini e Misuraca uno. Per arrivare a quota 41 vanno aggiunti i due autogol a favore nei match contro Crotone e Juve Stabia. Si tratta sicuramente di una bella compagnia del gol che ha fatto parlare di sé tutta Italia.

C’è chi però è riuscito a far meglio. Si tratta del Pisa che i neroverdi incontreranno dopodomani al Rocco di Trieste (inizio alle 21) nel quadro degli incontri validi per la trentatreesima giornata. I nerazzurri che sono risusciti a infilare almeno un pallone alle spalle dei portieri avversari sono stati sin qui diciannove. Nel match vinto (2-0) con il Cittadella si è infatti aggiunto alla lista dei bomber nerazzurri anche il Marius Mihai Marin, entrato dopo l’intervallo al posto di Minesso. Il giocatore rumeno ha siglato il gol che ha definitivamente messo al sicuro il risultato dopo quello iniziale di Marconi su calcio di rigore. La cooperativa nerazzurra, guidata da Marconi (13 centri al suo attivo) si avvale di Masucci (6), Lisi (3), Birindelli, Pinato e Moscardelli (2), Aya, Belli, Benedetti, De Vitis, Di Quinzio, Fabbro, Gucher, Marin, Minesso, Pisano, Soddimo, Verna e Vido (un col ciascuno).

Solo Zinedine Zidane nei cinque migliori campionati europei e relative seconde leghe può servirsi di una compagnia del gol più nutrita di quella del collega Luca D’Angelo. Nel Real Madrid di questa stagione sono andati infatti a segno in venti. Nella lista dei goleador blancos figurano Benzema (top scorer con 17 centri), Sergio Ramos (10), Kross e Casemiro (4), Modric e Vinicius (3), Vazquez, Jovic, Bale, Rodrygo, Valverde, Varane (2), Carvajal, Marcelo, Fernandez, Isco, Rodriguez, Mariano, Hazard e Asensio con un centro a testa.

All’ombra della torre pendente non si nasconde la doppia ambizione: approdare in serie A (attraverso la conquista del secondo posto o attraverso i playoff) e contemporaneamente mandare a segno ancora un paio di giocatori per strappare al Real il platonico titolo di miglior compagnia del gol in Europa.