Pordenone Calcio: Tifosi vs Pezzuto

30.07.2020 08:31 di Redazione TuttoPordenone   Vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: Tifosi vs Pezzuto

Se il signor Pezzuto non avesse assegnato lunedì sera un rigore molto discutibile alla Salernitana sull’1-0 per il Pordenone i ramarri avrebbero probabilmente vinto e già ottenuto la certezza matematica di chiudere la stagione almeno al quarto posto, piazzamento che consente di evitare il turno preliminare dei playoff e passare direttamente alle semifinali. Non l’hanno presa bene i tifosi neroverdi.

“Speriamo che al raduno a Coverciano – è il post pubblicato sulla pagina FB di PN Neroverde 2020 - arrivi una giusta lavata di capo al fischietto pugliese. Come previsto - l'avversario più temibile contro la Salernitana si é rivelato proprio lui che, come a Frosinone (lo scorso gennaio Pezzuto fischiò un rigore a favore dei ciociari per un fallo di Gavazzi su Brighenti commesso fuori area permettendo loro di pareggiare 2-2 il match con i ramarri, ndr), si è inventato un calcio di rigore illegale nei 207 Paesi del mondo. In definitiva il sig. Pezzuto – è la conclusione di PN Neroverde 2020 - ci é costato 4 punti che ci avrebbero proiettato al secondo posto. Speriamo – si augurano i tifosi - di non doverlo più incrociare, nemmeno in serie A”.

Con la consueta grande signorilità Tesser è andato oltre il danno subito.

“In partite tese come quella con la Salernitana – ha detto infatti – tutti possono sbagliare. Nell’occasione lo abbiamo fatto spesso anche noi nella scelta dell’ultimo passaggio. E’ stata comunque una buona prova. Adesso dobbiamo pensare solo alla Cremonese contro la quale venerdì sera chiuderemo la stagione regolare con l’obiettivo di regalarci un’altra bella soddisfazione”.

I neroverdi stanno preparando con grande determinazione al De Marchi l’ultima fatica della stagione regolare. Questa mattina svolgeranno l’ultima seduta di rifinitura prima della partenza per disputare il match allo Zini contro i grigiorossi già battuti (1-0) alla Dacia Arena all’andata. Poi sarà solo tempo di playoff.