Volley A3 Maschile: la Tinet Prata sfata il tabù Torino e mantiene il podio

21.03.2022 16:22 di Redazione TuttoPordenone   vedi letture
Volley A3 Maschile: la Tinet Prata sfata il tabù Torino e mantiene il podio

La Tinet Prata si porta a casa tre punti d’oro dalla trasferta di Torino. A dispetto della grande distanza di punti in classifica, infatti, i torinesi nelle ultime settimane erano in grande spolvero, tanto da fermare Portomaggiore e quasi costringere Pineto al tie break. La vittoria permette ai gialloblù di mantenere la scia di Grottazzolina e Pineto e distanziare ulteriormente Macerata fermata sul campo di Montecchio.

Primo set non particolarmente entusiasmante dal lato tecnico. Un parziale ricco di errori e giocate non particolarmente esaltanti che però gli uomini di Boninfante hanno avuto il merito di portare a casa, giocando con maggior freddezza i punti decisivi. Boninfante sceglie di schierare il figlio Mattia al palleggio, Novello opposto, Katalan e Bortolozzo al centro e Rondoni libero. In posto 4 assieme a Yordanov c’è Manuel Bruno che così festeggia al meglio i suoi 28 anni. La Tinet pare aver trovato il proprio ritmo di gara partendo sul 3-7 durante il turno di servizio di Yordanov, ma Maletto accorcia il gap: 5-7. Torinesi che si portano in vantaggio con un primo tempo di Cian: 12-11. Ci pensa il muro gialloblù a fare la voce grossa: prima Katalan e poi Bortolozzo fanno ritornare nei ranghi la Vivibanca. Si vede anche la battuta di Boninfante: ace e 14-16. Poi si scambiano reciproci dispiaceri in contrattacco i due opposti Umek e Novello. Ma poi un muro di Katalan su Richieri e un errore in attacco dell’opposto torinese scavano un piccolo solco: 17-21. La Tinet pasticcia un po’ e ci si ritrova sul 21-22. Nello scambio successivo Umek ha la palla del pareggio, ma non la concretizza e invece lo fa Novello. Ci pensa Boninfante a muro a portare i suoi a set point: 21-24. Maletto è l’ultimo ad arrendersi, ma è Umek a sbagliare la battuta che fa mettere in cascina il primo set alla Tinet per 22-25. La Tinet raddoppia e si porta a casa il secondo set contro un coriaceo Torino che si arrende solamente negli scampoli finali del parziale. Partono meglio i gialloblù che con buone giocate in attacco di Novello e un primo tempo di Katalan giungono ad un prezioso + 3 sul 7-10. Umek porta i suoi in parità sull’11-11 e da quel momento si assiste ad una regolare timbratura del cambio palla da parte di entrambe le squadre. Arrivati al 19-19 la Tinet decide di accelerare e per la Vivibanca si fa dura. Suona la carica Manuel Bruno con una pipe al fulmicotone. Gli da man forte Yordanov che prima mura Umek e poi porta a casa un bel mani fuori. Novello sbaglia un contrattacco cercando le mani del muro e mancandole di pochissimo, ma Prata non si scompone e mette subito a terra un bel primo tempo con capitan Bortolozzo. Bruno porta i suoi a set point sul 20-24. La chiude Yordanov che dalla linea di battuta mette sul mirino il libero Valente. Quest’ultimo cerca di verticalizzare la traiettoria del servizio, ma il pallone va a sbattere sul soffitto facendo conquistare il punto decisivo ai Passerotti: 20-25 Il terzo set è emozionante. Parte meglio il Parella che si costruisce un break di due punti sul 13-11 convincendo Boninfante a cambiare regista e mettere in campo De Giovanni. Il ragazzo di Prata decide di affidarsi alla vecchia guardia e ottiene buoni riscontri da Yordanov e Bortolozzo. Un ace di Porro, subentrato in battuta proprio al capitano, firma il 16-20 facendo presagire un parziale in discesa. E invece no, perché i piemontesi rientrano. Boninfante si gioca anche la carta Baldazzi, ma la Vivibanca conquista il suo primo set point giornaliero con un ace di Umek. Non trema il braccio di Baldazzi che riporta la parità e dopo un’azione nella quale regna la confusione Yordanov spiazza tutti con un beffardo pallonetto: 25-24. Si susseguono poi diversi errori. A chiuderla ci pensa Katalan che mantiene i nervi saldi e presidiando la rete mette a terra il punto del 26-28 finale.

VIVIBANCA TORINO – TINET PRATA 0-3

VIVIBANCA: Gonzi, Fabbri (L), Corazza, Carlevaris 1, Umek 20, Genovesio 5, Brugiafreddo 4, Richeri 4, Valente (L), Cian 6, Orlando Boscardini, Maletto 9. All: Simeon

TINET: Baldazzi 1, Katalan 8, Dal Col, Pinarello (L), Yordanov 10, Gambella, M. Boninfante 3, Bruno 8, De Giovanni , Rondoni (L), Bortolozzo 10, Gaiatto, Novello 14, Porro 1 . All: D. Boninfante

Arbitri: Lentini di Catania e Russo di Genova

Parziali: 22-25/ 20-25 /27-29