Volley: la Tinet Prata stoppa Casarano e fa propria Gara 1 di semifinale

01.05.2022 13:01 di Redazione TuttoPordenone   vedi letture
Volley: la Tinet Prata stoppa Casarano e fa propria Gara 1 di semifinale

“Prata is on fire” canta la Curva Berto assieme ad un PalaPrata pieno e ribollente e questa Tinet ha intenzione di rimanere “infuocata” fino alla fine. I ragazzi di Boninfante fanno propria una gara 1 di semifinale promozione difficilissima, giocata contro una grande compagine come la Leo Shoes Casarano e lo fanno con una prestazione di squadra a tutto tondo mettendo in mostra una fase break di altissimo livello con servizio e muro di categoria superiore.

Nello starting six Baldazzi riprende il suo ruolo di opposto in diagonale con Mattia Boninfante. Si rivede in campo Capitan Bortolozzo che al centro fa coppia con Katalan. Gli schiacciatori sono Porro e Yordanov mentre nel ruolo di libero c’è Pinarello. Ci si aspettava equilibrio e spettacolo e così è. Boninfante trova buone risposte al centro da Katalan e la Tinet mette il naso avanti, ma non riesce a scappare perché la Leo Shoes è un osso duro. I pugliesi piazzano un parziale di 4-0 che li fa volare sul 14-18. Incantesimo spezzato da un bel lungolinea di Yordanov. Prata rientra sul turno di servizio di Katalan fino al 19-20. Poi l’urlo dell’illusorio 20-20 resta strozzato in gola agli spettatori per un’invasione. La Tinet riesce ad impattare sul serio con un ace di Porro che frutta il 23-23. Lo schiacciatore però sbaglia il servizio successivo e manda a set point gli ospiti che concretizzano nell’azione seguente difendendo un gran diagonale di Baldazzi ed essendo più lesti sul successivo contrasto a rete: 23-25. Pronto riscatto della Tinet che impatta dopo un set giocato molto bene. Un Baldazzi particolarmente ispirato propizia il primo break con una combinazione attacco più ace: 7-5. Torsello ripaga con la stessa moneta e ci si trova 7-7. Boninfante fa vedere di essere talentuoso anche a muro e stoppa Paoletti: 10-8. Casarano allunga appoggiandosi allo slovacco Petras: 11-13. Ma poi va in battuta Porro e ci resta fino al 16-13 condendo il tutto con 2 ace, una pipe e propiziando il granitico muro di un ritrovato Bortolozzo. De Giovanni rileva proprio il capitano al servizio. Bene Baldazzi anche in attacco e Katalan a muro stoppa prima la pipe di Petras e poi l’attacco di Paoletti: 21-16. La Tinet è brava a conservare il tesoretto. Porro porta i suoi a set point con un pregevole attacco in lungolinea. Yordanov si fa ingolosire e commette invasione, ma poi Paoletti sbaglia il servizio e si va sull’1-1: 25-21. La Tinet mette la freccia e passa avanti nel conto dei set. Lo fa dopo aver iniziato il parziale sull’onda dell’entusiasmo grazie alla vittoria di quello precedente: 8-5. Casarano rientra in virtù di un ottimo muro e poi si procede a braccetto fino a metà parziale. Qui sono la battuta e il muro della poderosa fase break pratese a fare la differenza. Baldazzi va in battuta sul 14-14 e ci resta fino al 19-14 favorendo le azioni di muro di un tentacolare Katalan che fa la voce grossa nel fondamentale. Il vantaggio galvanizza i ragazzi di Boninfante che possono contare anche su un ace di Yordanov: 21-15. Una bella “7” di capitan Bortolozzo confeziona un tot di set point: 24-17. Rientro della Leo Shoes, ma poi un diagonale di Yordanov che fa la barba alla riga laterale, come certificato dal video check chiude il set 25-21 come il precedente Il quarto set è un vero spettacolo e una prova di forza. I Passerotti arrivano sull’8-6 ed è un vantaggio preziosissimo. Baldazzi, MVP del match che con la prova odierna ha passato i 2000 punti marcati in Serie A, cannoneggia con continuità: 14-10. Si fa sentire anche l’esperto leone Bortolozzo che mette a terra due punti importantissimi che gasano il PalaPrata. Porro mette a terra due diagonali al fulmicotone e si vola sul 21-16. Katalan si ruba la scena mettendo a terra gli ultimi 3 punti gialloblù. Scatta la festa e Prata continua a sognare.

TINET PRATA – LEO SHOES CASARANO 3-1

TINET: Baldazzi 26, Katalan 12, Dal Col, Pinarello (L), Yordanov 15, M. Boninfante 3, Bruno, De Giovanni, Rondoni (L), Bortolozzo 9, Gaiatto, Novello, Porro 17, Cossetti. All: D. Boninfante

CASARANO: D’amato, Petras 16, Peluso 3, Meleddu, Ciardo 3, Stefano, Scaffidi, Torsello 3, Baldari 12, Pierri (L), Ribecca, Urso (L), De Micheli, Paoletti 16. All: Licchelli

Arbitri: Jacobacci di Venezia e Cecconato di Treviso

Parziali: 23-25 / 25-21 / 25-21 / 25-18