Pordenone Calcio: il presidente della Lega B Balata apprezza la generosità di Mirko Stefani

29.03.2020 09:36 di Redazione TuttoPordenone   Vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: il presidente della Lega B Balata apprezza la generosità di Mirko Stefani

Mirko Stefani campione in campo e nella vita di ogni giorno. La grande generosità del capitano neroverde è stata riconosciuta in prima persona dal presidente della Lega B Mauro Balata. Nei giorni scorsi Mirko, attraverso un post sulla sua pagina Facebook, aveva messo il suo appartamento di Jesolo a disposizione degli operatori sanitari.

“Leggo che molti infermieri – aveva postato il capitano dei ramarri - sono chiamati a trasferirsi nell’ospedale di Jesolo per l’emergenza che si è venuta a creare. Metto a disposizione il mio appartamento per qualunque operatore sanitario in cerca di un appoggio. Se qualcuno ha bisogno di alloggio può contattarmi in privato”.

L’apprezzamento dell’ULSS Veneto Orientale non ha tardato ad arrivare. Il direttore Carlo Bramezza ha ringraziato Stefani e la sua famiglia per aver messo la loro proprietà, sita nei pressi del Covid Hospital della cittadina veneta, a disposizione agli operatori sanitari che potranno così avere un luogo dove riposare al termine dei loro stressanti turni in corsia. Un’ala della struttura sanitaria di via Levantina è stata indicata dalla regione Veneto come uno dei nosocomi per il ricovero di quei contagiati di Covi19 che non possono essere ospitati negli altri ospedali già in emergenza. Stefani non ha avuto un attimo di esitazione e ha offerto il suo appartamento in comodato d’uso.

La Lega B in generale si sta dimostrando molto attenta verso la situazione d’emergenza che sta vivendo il nostro paese e d’accordo con le venti società ad essa affiliate ha deciso prima di acquistare dispositivi medici da donare a venti strutture ospedaliere e successivamente di porsi al fianco del CNR per sostenere le attività di ricerca per la cura del Coronavirus. Al presidente Balata non può quindi che aver fatto piacere l’iniziativa personale di Mirko Stefani e, sempre attraverso il sito ufficiale della Lega B, ha voluto complimentarsi con lui per “il gesto di grande cuore e solidarietà – si legge nella nota - utile a dare conforto agli operatori schierati in prima linea per arginare l’emergenza”.

Grande protagonista della crescita del ramarro nell’ultimo lustro, Stefani, classe 1984, in questa stagione ha giocato solo 10 minuti, gli ultimi del match disputato dai ramarri alla Dacia Arena con il Trapani. Non convocato nella gara d’esordio con il Frosinone si è visto le altre 25 partite dalla panchina.

“L’importanza di Mirko nel nostro gruppo – ha detto Attilio Tesser – va ben oltre la sua disponibilità a scendere in campo. E’ l’autentico leader carismatico dello spogliatoio e un esempio per la sua serietà e l’impegno che mette in tutti gli allenamenti”.

Serietà e competenza riconosciute anche da Mauro Lovisa che ha spesso rimarcato come un posto da dirigente lo attenda in sede per quando deciderà di appendere le scarpette al classico chiodo. Mirko intanto per continuare a respirare l’aria del rettangolo verde si è pure iscritto al corso per l'abilitazione ad allenatore dilettante regionale organizzato dal Comitato Regionale FVG.