Pordenone Calcio: il ramarro cambia volto

08.01.2022 09:08 di Redazione TuttoPordenone   vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: il ramarro cambia volto

Davide Gavazzi, Alessandro Lovisa e Christian Dalle Mura hanno impressionato positivamente chi li ha visti allenarsi al De Marchi agli ordini di Bruno Tedino e del suo staff.

Gavazzi (centrocampista), già protagonista della prorompente crescita del Pordenone fra il 2018 e il 2020, sembra non aver perso lo smalto dei giorni migliori. Lovisa junior (centrocampista) e Dalle Mura sembrano rappresentare in pieno il giocatore tipo che Mauro Lovisa ha detto di voler vedere in neroverde: giovane di prospettiva altamente motivato. Ovviamente però non basteranno per garantire al tecnico di Corva un organico in grado di ottenere la permanenza in serie B anche perché se ne sono andati giocatori che al loro arrivo erano stati giudicati di alto livello come Tsadjout, Falasco e altri come Ciciretti, Chrzanowski, Petriccione, Kupisz, Folorunsho potrebbero seguirli. Non mancano in questi giorni piuttosto convulsi nemmeno le voci che vorrebbero disposti a prendere in considerazione proposte d’ingaggio da altre parti veterani come Barison, Misuraca e Camporese.

Al De Marchi si preferisce mantenere il più stretto riserbo sulle operazioni in corso. Non mancano invece le soffiate che giungono da altre sedi relative a possibili movimenti che riguardano i ramarri. Da Parma arriva la voce relativa all’interessamento del Pordenone per Daniele Iacoponi, ala sinistra, classe 2002, ex Arezzo. Il Parma sarebbe disposto a lasciarlo andare perché fra i crociati non sta trovando spazio. Interessate al giocatore sarebbero anche Reggina ed Imolese. Spetterà al giocatore stesso scegliere quella che per lui potrebbe essere la piazza migliore. Di certo al Pordenone stile re Mauro servono due punte prolifiche, un centrocampista di qualità e due esterni in difesa. Per quanto riguarda invece gli elementi in partenza a Pisa lasciano capire di voler entrare in competizione con Reggina e Cosenza per assicurarsi le prestazioni di Michael Folorunsho. The Mask (questo il suo soprannome) a Pordenone non è riuscito a esprimersi al meglio e probabilmente non gli dispiacerebbe cambiare aria quanto prima.

Oggi, come ieri e l’altro-ieri Stefani e compagni saranno sui rettangoli del De Marchi sia al mattino (inizio alle 10.30) che al pomeriggio (14.15). Sono ai box Valietti e Kaouakibi. Domani invece i ramarri potranno usufruire di una giornata di riposo. Nel mirino c’è il Lecce. La gara con i salentini avrà luogo il 16 gennaio al Teghil nel quadro delle partite della diciannovesima e ultima giornata del girone di andata. Il Lecce giocherà anche il 13 gennaio quando recupererà la sfida con il Vicenza rinviata il 20 dicembre per la presenza di elementi Covid positivi nel gruppo squadra salentino. Le ultime notizie davano ancora due giocatori positivi fra i giallorossi, tanti quanti i positivi fra le fila neroverdi. Auspicabilmente il ciclo di tamponi in programma nei giorni prossimi sarà più favorevole a entrambe le compagini.