Pordenone Calcio: il sogno azzurro di Cambiaghi e Dalle Mura

24.05.2022 09:06 di Redazione TuttoPordenone   vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: il sogno azzurro di Cambiaghi e Dalle Mura

Comincia oggi lo stage della Nazionale Italiana voluto da Roberto Mancini per valutare il livello tecnico e di preparazione di cinquantatre giocatori impiegabili nella nazionale maggiore e in quelle giovanili. Fra questi, come noto, ci sono anche i neroverdi Nicolò Cambiaghi e Christian Dalle Mura che vantano già esperienze con le rappresentative azzurre Under 20 e Under 21. Nicolò e Christian avranno la possibilità di lavorare al Centro Tecnico Federale di Coverciano insieme agli altri convocati sino a dopodomani mettendo in mostra le loro qualità naturali e quanto appreso durante il lavoro al De Marchi agli ordini di Bruno Tedino chiamato a sua volta dall’Associazione Italiana Allenatori Calcio come relatore alla conferenza sportiva che si terrà sempre oggi alle 20 nell’auditorium della scuola media statale Don Agostino Toniatti di Fossalta di Portogruaro sul tema “La settimana di preparazione alla partita”. Accompagneranno Tedino anche l’allenatore in seconda Carlo Marchetto e il match analyst Alcide Di Salvatore.

Il sogno di Cambiaghi e Dalle Mura è quello di essere convocati anche per un’esperienza con la Nazionale Maggiore cosa non esclusa a priori dallo stesso Mancini che ha spiegato di aver chiamato giocatori per la maggior parte giovani che saranno osservati da vicino per valutare al meglio il loro livello di preparazione e vedere se esiste la possibilità di aggregare qualcuno di loro proprio già alla Nazionale Maggiore. Nonostante l'esclusione degli azzurri dalla Coppa del Mondo, il commissario tecnico ha proprio l’obiettivo di allargare la base dei giocatori selezionabili in vista di partite comunque importanti come quella con l’Argentina nella finalissima fra i detentori della “Copa America” e i campioni d’Europa o come le sfide in programma per la Nations League con Inghilterra, Germania e Ungheria.