Pordenone Calcio: sfida top al Breda con la Pro Sesto

27.11.2022 08:51 di Redazione TuttoPordenone   vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: sfida top al Breda con la Pro Sesto

Comincia questo pomeriggio al Breda di Sesto San Giovanni contro la Pro Sesto (fischio d’inizio alle 14.30) una settimana intensa per i ramarri che mercoledì ospiteranno al Teghil la Pro Patria e domenica prossima faranno visita alla Pro Vercelli. L’obiettivo ovviamente è mantenere il primo posto in classifica e possibilmente anche conservare o addirittura aumentare il distacco di cinque punti dal quartetto delle immediate inseguitrici composto da Renate, FeralpiSalò, Lecco e dalla stessa Pro Sesto.  Di Carlo alla vigilia non perde l’occasione di fare i complimenti agli avversari.

“La Pro Sesto – afferma infatti – è una buona squadra con una precisa identità di gioco. Cosa che per altro abbiamo anche noi. Per questo sarà ancora più bello giocare questa sfida cercando di mettere in campo tutte le nostre qualità. Sarà il campo a decidere chi potrà avere la meglio. Durante la settimana – racconta Mimmo – abbiamo studiato per bene i nostri avversari”.

Mimmo non enfatizza il filotto di quattro successi consecutivi ottenuti dai suoi giocatori contro Pergolettese (5-1), Lecco (5-0), Piacenza 3-0 e Novara (1-0).

“Il campionato - afferma infatti - è ancora lungo e i veri valori di alcune delle formazioni date come possibili protagoniste devono ancora emergere. Vincere al Breda però – ammette - ci darebbe ancora più fiducia per poter continuare il nostro percorso”.

Questo pomeriggio il tecnico di Cassino non potrà utilizzare lo squalificato Benedetti e gli acciaccati Andreoni, Magnaghi e Negro. Tornerà ad avere a disposizione però Deli e Palombi.

“E’ importante riavere in gruppo giocatori così importanti - afferma – e sicuramente troveranno spazio nel prossimo quartetto di partite e magari già a Sesto entrando in corsa”.

L’undici iniziale che uscirà dagli spogliatoi del Breda potrebbe essere composto da Festa fra i pali, Bruscagin, Ajeti, Bassoli e Ingrosso in difesa, Torrasi, Burrai e Pinato a centrocampo con Zammarini ancora trequartista alle spalle di Candellone e Dubickas.  Il filotto di cinque vittorie e un pareggio ottenuto nelle ultime sei giornate ha decisamente caricato l’ambiente biancoceleste. In particolare ha suscitato grande entusiasmo la rimonta fatta lo scorso turno a Meda contro il Renate quando il team di Andreoletti a mezzora dal termine era sotto di tre gol ed è poi rientrato negli spogliatoi vincente per 4-3 grazie ai centri di Corradi, Bruschi, Capogna e D’Amico. Successo che ha permesso alla Pro di agganciare al secondo posto in classifica lo stesso Renate, la Feralpisalò e il Lecco a quota 24 a cinque lunghezze dai ramarri.

“Il nostro obiettivo – ha dichiarato Andreoletti – resta la salvezza. L’attuale posizione in classifica ci rende orgogliosi del lavoro e del percorso che stiamo facendo e questo ci permette ora di affrontare la capolista Pordenone senza sentirci battuti in partenza”.

Percorso che ha galvanizzato ovviamente anche la società lombarda e i suoi tifosi. Per favorire ulteriormente l’afflusso all’Ernesto Breda il biglietto d’accesso alle tribune è stato scontato del 50 percento, mentre per accedere alla curva nord Vito Porro, covo degli ultrà biancocelesti, basterà pagare un solo Euro. Andreoletti con ogni probabilità si affiderà ancora al suo collaudato 3-5-2 che dovrebbe essere composto da Del Frate, Toninelli, Marzupio, Giubilato, Capelli, Boscolo, Corrado, Gattoni, Sala, Gerbi e da bomber Bruschi (sette gol al suo attivo sino ad ora).

 Dirigerà la sfida più importante della quindicesima giornata il signor Luca Cherchi della sezione di Carbonia che sarà coadiuvato dagli assistenti Andrea Bianchini di Perugia e Alessandro Parisi di Bari. Il Quarto Ufficiale sarà Eugenio Scarpa di Collegno.