Terzo successo consecutivo per i ramarri; Piacenza-Pordenone 0-3, la cronaca

12.11.2022 20:14 di Redazione TuttoPordenone   vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Giuseppe Palomba
Terzo successo consecutivo per i ramarri; Piacenza-Pordenone 0-3, la cronaca

Consolida il primato in classifica il Pordenone formato trasferta. Lontano dal Teghil i ramarri hanno perso una sola volta e conquistato 16 punti su 26 totali frutto di 5 vittorie e 1 pareggio. Non era certo un match facile per Zammarini e soci con i biancorossi in crescita e reduci da 3 risultati utili consecutivi in campionato, sufficienti per abbandonare l’ultimo posto in classifica che comporta la retrocessione diretta in serie D. Cinici e spietati come spesso accaduto quest'anno fuori casa, i neroverdi anche questa volta hanno avuto un approccio positivo alla gara dominandola per tutti i novanta minuti di gioco senza mai subire niente dagli avversari portando così a 3 i successi consecutivi che li mettono a più 2 sul Renate secondo in classifica

LA CRONACA - Per quanto riguarda le due formazioni novità per il Piacenza con Palazzolo in campo con Nelli e Suljic per Scazzola mentre Di Carlo conferma lo stesso 11 della manita sul Lecco, proponendo il 4-3-1-2 con Festa in porta. In difesa Buscagin a destra, Bassoli e Ajeti centrali e Benedetti a sinistra. Burrai in regia supportato dalle mezzali Torrasi e Pinato. Zammarini trequartista e Candellone e Dubickas in attacco. Indisponibili Andreoni, Deli, Magnaghi, Negro, Pirrello e Palombi. A dirigere la sfida è stato designato il signor Di Graci della sezione di Como. Assistenti Cerilli di Latina e Cravotta di Città di Castello. Quarto ufficiale Sassano di Padova. Partita subito in salita per i ramarri. Al 4' occasione Piacenza con Morra che mette al centro dalla sinistra, dentro l'area raccoglie Palazzolo ma trova attento Ajeti sulla linea della porta che riesce a evitare che il pallone entri in rete. Dopo il pericolo, il Pordenone prende campo e tiene il pallino del gioco ma il Piacenza si difende con ordine e sventa le maldestre occasioni neroverdi anzi propone notevoli ripartenze offensive. Al 21' è ancora l'ex Morra a seminare il panico nella difesa neroverde con un tiro a giro dalla distanza che si perde a lato. Un minuto dopo è Rossetti a divorarsi il vantaggio locale. L'attaccante emiliano ben servito da Palazzolo calcia incredibilmente alto sulla traversa. Al 36' si sblocca la gara al Garilli. Punizione dalla mediana battuta da Benedetti che trova Bassoli ben appostato in area. Il "soldato" colpisce di testa ma trova attento Tintori che para. Sulla respinta il difensore neroverde non fallisce l'occasione per ribadire in rete alle spalle dell'estremo piacentino.

LA RIPRESA - Al primo affondo i ramarri raddoppiano. Punizione al 4' di Burrai e l'ex Dubickas in area stacca più in alto dei difensori piacentini e di testa insacca alle spalle di Tintori. Forte del doppio vantaggio il Pordenone è in pieno controllo della gara con il Piacenza che fatica ad uscire dalla pressione neroverde. Al 21' Burrai va vicino al tris con una punizione dalla destra che Trova Candellone ben appostato in area a seminare panico. La conclusione viene sventata in angolo con difficoltà da Tintori. Dal corner battuto ancora da Burrai ci riprova Bassoli ma il difensore questa volta fallisce l'appuntamento con il gol. Al 25' partita sospesa per un guasto all'impianto di illuminazione del Garilli e ripresa dopo 4 minuti ma nuovamente sospesa e poi ripresa per un faro che continua a spegnersi. Al 43' la sfortunata autorete di Masetti per lo 0-3 finale sugli sviluppi di un angolo di Burrai. I ramarri torneranno in campo sabato 19 novembre al Teghil di Lignano Sabbiadoro dove ospiteranno il Novara nel quattordicesimo turno di campionato, gara anticipata alle 14.30 anzichè 17.30 come comunicato dalla Lega C a ratifica degli accordi intercorsi tra le società interessate, a parziale modifica di cui al Com. Uff. n.20/DIV del 14.09.2022.

Il tabellino:

PIACENZA-PORDENONE 0-3

GOL: pt 36' Bassoli; st 4' Dubickas, 43' aut. Masetti.

PIACENZA (3-5-2): Tintori 6; Masetti 6, Cosenza 6, Nava 5,5; Munari 5,5 (st 24' Lamesta 6), Nelli 5,5 (st 10' Capoferri 6), Suljic 6, Palazzolo 6, Gonzi 5,5; Rossetti 6 (st 34' Conti 6), Morra 6. All. Scazzola 6.

PORDENONE (4-3-1-2): Festa 6,5; Bruscagin 6,5, Ajeti 6,5, Bassoli 7, Benedetti 6,5 (st 48' Ingrosso sv); Torrasi 6, Burrai 6,5 (st 36' Giorico 6), Pinato 6 (st 36' Biondi 6); Zammarini 6 (st 48' La Rosa sv); Candellone 6,5, Dubickas 7 (st 36' Piscopo 6). All. Di Carlo 7.

ARBITRO: Di Graci di Como 6. Assistenti Cerilli di Latina e Cravotta di Città di Castello. Quarto ufficiale Sassano di Padova.

NOTE: ammoniti Rossetti, Dubickas, Suljic, Cosenza, Nava e Gonzi. Angoli 5-3. Recupero: pt 0', st 10'.