Calcio a 5: Maccan da record, Atesina travolta 11-3

14.11.2022 15:25 di Redazione TuttoPordenone   vedi letture
Calcio a 5:  Maccan da record, Atesina travolta 11-3

Cambia di giorno, ma non di abitudini il Maccan Prata, che supera l’Atesina nel posticipo con un nettissimo 11-3 e torna nuovamente avanti al Cornedo in seconda posizione. Un successo maturato nella ripresa, dopo una prima frazione non esaltante conclusasi sul pari, e che vale il record di reti siglate dai gialloneri in un incontro di serie B.

Primo tempo piuttosto avaro: le occasioni vere si contano sulle dita di una mano. Il Maccan passa alla prima, a 1’57’’, con una conclusione di Gabriel da fuori: la difesa sporca e Pigozzo è fuori causa. A 9’50’’ Simone Zecchinello sfiora il raddoppio su imbucata di Gabriel, ma l’estremo ospite lo mura con una spaccata in uscita. Poco dopo, a 10’12’’, si vede l’Atesina con Degasperi: Boin fa buona guardia sulla sua conclusione dal limite, deviando in corner di piede. Seguono due legni per il Maccan, prima con Davide Zecchinello in piena area (12’35’’) e poi su un tentativo di pallonetto di Gabriel al culmine di un’azione circense (14’03’’). A 16’26’’ l’Atesina pareggia: Mair conclude da fuori, Boin respinge centrale e Scarduelli infila l’1-1 in tap-in. La reazione del Maccan è veemente, ma poco proficua. A 18’56’’ Lari spara alle stelle sottoporta su corner di Marcio; quindi è lo stesso Marcio, a 19’36’’, a centrare nuovamente il palo con una botta dalla destra, mentre a 19’59’’ ancora Lari manda incredibilmente a lato dal limite a porta spalancata. L’inerzia cambia comunque presto a inizio ripresa. Dopo appena 50’’ Spatafora raddoppia correggendo in rete una mezza sforbiciata di Eric sugli sviluppi di un calcio d’angolo: sfera che si insacca di controbalzo. Quindi, a 1’28’’, ancora lui allunga con una botta poderosa dalla trequarti, dritta sotto l’incrocio. Infine, a 2’03’’, è Lari a farsi perdonare i precedenti errori correggendo in scivolata sul secondo palo per il poker. Trafitta in maniera così bruciante, l’Atesina chiama il time per vedere la luce e al rientro, a 3’40’’, accorcia con una zampata di Basso. Seguono tre minuti di stasi, rotti a 6’49’’ da un sinistro violento di Genovese dalla trequarti, che si insacca a filo di parquet. La gara, però, non ha più tregua. A 10’08’’ ancora Basso accorcia approfittando di un errore in disimpegno. Dura poco, il tempo di una cavalcata di Marcio, che a 10’21’’ si invola sulla destra e trafigge Pigozzo sull’uscita. Ed è ancora lui, a 12’07’’, a infilare la bordata del 7-3. Poi spazio alla doppietta di Lari, con una zampata a risolvere un batti e ribatti (12’40’’), al tris personale di Eric a porta sguarnita, con l’Atesina riversata in avanti col portiere di movimento (15’38’’), e al primo centro stagionale di Simone Zecchinello dal limite dell’area (19’08’’). La chiosa la pone Imamovic, con un diagonale chirurgico a 19’47’’: ed è record.

Il tabellino:

MACCAN PRATA 11 ATESINA 3

MACCAN PRATA Boin e Verdicchio (portieri), Simone Zecchinello, Gabriel, Genovese, Marcio, Fabbro, Eric, Spatafora, Imamovic, Davide Zecchinello, Lari. All. Sbisà.

ATESINA Pigozzo e Piredda (portieri), Mair, Degasperi, Basso, Paredes, Secchi, Manzoni, Mustafov, Scarduelli, Manarin, Serena. All. Giuliani.

Arbitri Bartal di Mantova e Cortese di Parma; cronometrista Lozei di Trieste.

Marcatori A 01’57’’ Gabriel, a 16’26’’ Scarduelli; nella ripresa, a 00’50’’ Spatafora, a 01’28’’ e 15’38’’ Eric, a 02’03’’ e 12’40’’ Lari, a 03’40’’ e 10’08’’ Basso, a 06’49’’ Genovese, a 10’21’’ e 12’07’’ Marcio, a 19’08’’ Simone Zecchinello, a 19’47’’ Imamovic.

Note Tiri liberi 0/0 e 0/0.