Pordenone Calcio, Bolzonello: "Stiamo vicini ai ramarri!"

21.07.2021 08:24 di Redazione TuttoPordenone   vedi letture
Pordenone Calcio, Bolzonello: "Stiamo vicini ai ramarri!"

“Sarà un’altra bella stagione in serie B!”. Sergio Bolzonello, pater patriae del Pordenone di Mauro Lovisa guarda con fiducia verso il futuro prossimo dei ramarri. 

“Bolzo” (come lo chiamano i tifosi neroverdi) ha fatto visita a Stefani e compagni nel ritiro di Tarvisio. “Ho visto – rivela – tanto entusiasmo e voglia di lavorare a partire da Massimo Paci che mi ha colpito, come tutto lo staff tecnico, per la sua competenza e attenzione ai dettagli. Sono certo che entrerà nella “hall of fame” degli allenatori fatti arrivare a Pordenone durante la gestione di Mauro Lovisa che comprende tecnici come Tedino e Tesser, tanto per fare un paio di nomi. Ho visto bene anche tutti i giocatori. Buoni gli ultimi innesti. Mi hanno impressionato in particolare Frank Tsadjout e Nicolò Cambiaghi, due rinforzi di assoluto valore. Sui “vecchi” – aggiunge – non abbiamo nulla da scoprire. Gente come Stefani, Misuraca, Ciurria, Zammarini, Camporese, Barison, Vogliacco e Magnino, come tutti gli altri, sono garanzia assoluta di valori morali e tecnici”. Esibendo il suo riconosciuto realismo Bolzonello indica la salvezza come obiettivo stagionale. “Non è un obiettivo da poco – precisa -, soprattutto se teniamo conto del momento di difficoltà che sta attraversando il nostro calcio sul piano economico dalla serie A alla serie C. L’ultimo esempio è quello del Chievo Verona la cui iscrizione al campionato di serie B non è stata accettata dal Consiglio Federale. Noi a Pordenone dobbiamo essere grati a Mauro Lovisa e soci per aver costruito una società sana che ha portato la nostra città in serie B, categoria che ci stiamo approntando ad affrontare per il terzo anno consecutivo. Salvezza, valorizzazione dei giocatori di proprietà e crescita dei giovani sono i punti fondamentali di un programma che il sodalizio neroverde ha già ampiamente dimostrato di saper gestire e che sicuramente continuerà a seguire”.

Bolzonello è soddisfatto pure del riavvicinamento fra società e tifosi. “Noi tifosi, parlo da tifoso – precisa – quale sono sempre stato, dobbiamo stare vicini alla nostra squadra anche se al momento è costretta a giocare fuori provincia per l’assenza di uno stadio adeguato alla serie B. Un nuovo impianto a Pordenone, viste proprio le attuali difficoltà economiche che sta attraversando il nostro calcio, può essere realizzato solo attivando una collaborazione mista fra pubblico e privato. Questa è l’unica strada possibile. Lo sto ripetendo da tre anni. L’area – ricorda Bolzonello - era già stata individuata nei pressi dell’uscita autostradale dell’interporto. Il Comune di Pordenone potrebbe essere aiutato dalla Regione e il privato servirsi del credito sportivo. In attesa che ciò accada la scelta di giocare al Teghil di Lignano – approva – mi pare più che opportuna. Concludo con un appello: stiamo vicini ai ramarri animati dall’amore per i colori e da una positiva umiltà!”.

Il popolo neroverde avrà l’occasione di dimostrare ulteriormente tutto il suo amore per i ramarri domenica 8 agosto in occasione dell’amichevole organizzata proprio al Teghil di Lignano (inizio alle 20.30) con il Bologna di Sinisa Mihajlovic. Sarà il secondo test match precampionato con formazioni di serie A dopo quello del 31 luglio con l’Atalanta al Gewiss Stadium di Bergamo. Domenica Stefani e compagni affronteranno invece al Maurizio Siega di Tarvisio (inizio alle 17) l’amichevole con il Nuova Gorica militante nella seconda serie slovena. I posti disponibili sono 300. Prevendita attiva presso il Bar San Quirino sede del PN Neroverde 2020 o collegandosi a https://www.online.euroticket.it/Prevendite-Euro-Ticket/evento.php?nome=pordenonecalciogorica