Pordenone Calcio, Tedino: "Il derby arancioneroverde sarà uno spot per la serie B"

13.01.2021 08:47 di Redazione TuttoPordenone   Vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio, Tedino: "Il derby arancioneroverde sarà uno spot per la serie B"

“Chi fra Francesco Forte e Davide Diaw metterei nella mia formazione ideale? Sono entrambi - afferma Bruno Tedino, autentica enciclopedia vivente del calcio italiano - molto forti per la categoria. Il massimo sarebbe inserirli entrambi perché sarebbero complementari e costituirebbero veramente una coppia perfetta. Di Francesco la prima cosa che mi viene in mente è il gol che fece al mio Pordenone al Bottecchia nell’ottobre del 2015 negandoci una vittoria che sarebbe stata strameritata”.

Il Pordenone era andato in vantaggio grazie a un centro di Mandorlini. Forte pareggiò al 74’ intervenendo di testa con opportunismo su un tiro svirgolato di Maiorino.

“E’ un attaccante – riprende Bruno - di buona struttura (187 centimetri per 75 chilogrammi, ndr) con piedi buoni, bravo in acrobazia, micidiale in area e capace anche di partecipare alla costruzione dell’azione. In definitiva – sintetizza il tecnico di Corva - un ottimo elemento”.

Il giudizio su Diaw non è meno entusiastico.

“Davide – afferma infatti Tedino – è un attaccante di grande gamba, dotato di un’accelerazione impressionante, perfetto per sfruttare al meglio le ripartenze. Non era precisissimo in zona gol, ma ultimamente è molto migliorato anche in questo campo e il Pordenone ne sta traendo grande beneficio. Se proprio dovessi scegliere uno dei due – Bruno si arrende all’insistenza – sceglierei Davide, ma solo perché lo conosco anche di persona e perché è uno delle nostre parti”.

Come tutti gli appassionati di calcio anche Tedino si rammarica che il derby neroverdearancio verrà giocato a porte chiuse causa pandemia.

“Un vero peccato – afferma – perché si affronteranno due fra le migliori squadre della cadetteria. Il Venezia è più completo, costruito benissimo dal mio amico Fabio Lupo e allenato altrettanto bene da Paolo Zanetti. Il Pordenone d’altro canto sa interpretare al meglio il sistema di Tesser basato sull’aggressività e le ripartenze. Possono vincere entrambe. Una cosa però è certa: quello di sabato sarà – la lancia Tedino – una partita da spot pubblicitario per la serie B nel senso che chi la guarderà si renderà conto che anche in cadetteria si può vedere calcio spettacolo”.