Pordenone Calcio: Amarcord Frosinone

24.11.2021 10:30 di Redazione TuttoPordenone   vedi letture
Pordenone Calcio: Amarcord Frosinone

Sembrano passati secoli da quando i neroverdi espugnarono lo Stirpe in gara uno delle semifinali playoff per la promozione in serie A della stagione 2019-20. L’incontro con il team del campione del mondo del 2006 con la casacca azzurra Alessandro Nesta venne deciso all’82’ da una conclusione di mancino di Tremolada subentrato da appena tre minuti a Gavazzi. Era il Pordenone di Attilio Tesser. In gara due giocata al Rocco di Trieste i ciociari ribaltarono la situazione imponendosi per 2-0. Quel Pordenone di Tesser resterà però per sempre nel cuore del popolo neroverde, così come quello di Bruno Tedino che per due stagioni consecutive (2015-16 e 2017-18) sfiorò la promozione dalla serie C alla serie B poi conquistata con il komandante in panca.

Oggi sulla panca dei gialloazzurri siede un altro campione del mondo del 2006, Fabio Grosso. Attualmente i ciociari dividono la quarta posizione in classifica con Cremonese e Reggina a quota 22, con 19 punti in più del Pordenone. Hanno infilato diciotto palloni alle spalle dei portieri avversari contro gli otto del Pordenone e incassato dieci gol contro i ventotto dei neroverdi. Dopo la sconfitta (0-1) con il Cittadella del 2 ottobre hanno costruito una serie utile di sei incontri pareggiando a Cosenza (1-1), mettendo sotto l’Ascoli (2-1 allo Stirpe), dividendo la posta in palio ad Alessandria (1-1), battendo il Crotone in casa (2-1) e il Benevento in trasferta (4-1) e dividendo la osta in palio allo Stirpe con il Lecce (0-0) sabato scorso. Charpentier (miglior marcatore dei ciociari con 4 centri) e compagni stanno preparando la sfida di sabato alla Città dello Sport di Ferentino e hanno tutte le intenzioni di continuare l’inseguimento alla capolista Brescia (5 punti sopra) approfittando dello scontro con l’ultima della classe.