Pordenone Calcio: Canzian unico fuoriquota nella Top 11 neroverde di Facebook

28.03.2020 08:36 di Redazione TuttoPordenone   Vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: Canzian unico fuoriquota nella Top 11 neroverde di Facebook

“Non me lo sarei mai aspettato, ma mi ha fatto enormemente piacere”.

Così Claudio Canzian ha commentato la sua inclusione nella top 11 neroverde scelta dai tifosi che hanno risposto al sondaggio su Facebook attivato da Stefano Pozzan, un 4-3-1-2 che vede Careri fra i pali, Semenzato, Campaner, Stefani e De Agostini in difesa, lo stesso Canzian, Burrai e Maracchi a centrocampo, con Berrettoni trequartista alle spalle della coppia Zubin-Strizzolo. In effetti Canzian è l’unico fra i “convocati” del vecchio millennio, avendo vestito la casacca neroverde dal 1982 al 1986. Tutti gli altri sono stati o sono protagonisti di quello nuovo. Molto, ovviamente, dipende dal fatto che la gran parte dei frequentatori dei social sono generalmente giovani e non hanno lunga memoria storica. Sono stati quindi favoriti i ramarri dell’ultimo ventennio. Proprio per questo Canzian è stato sorpreso dalla “chiamata” per completare con Burrai e Maracchi un centrocampo di qualità.

Forse troppa qualità – commenta il vicepresidente della Federcalcio regionale –. Dovremo – sta al gioco Canzian – imparare a sacrificarci in fase di contenimento. Anch’io ho partecipato al sondaggio e tengo a precisare di aver votato per l’inserimento di Matteo Nichele al posto mio. Personalmente però avrei garantito un posto sicuro anche a Davide Gavazzi che ritengo un’autentica risorsa nel Pordenone di oggi. Credo che pochi di quelli che mi hanno votato mi abbiano visto veramente in campo. Forse – sorride ancora - ne hanno sentito parlare da papà”.

Canzian concorda pienamente sulle scelte di Careri come portiere e di Semenzato, Campaner, Stefani e De Agostini nel reparto arretrato.

Fantastico l’attacco – giudica poi - con gente come Berrettoni, Zubin e Strizzolo al popolo neroverde non mancherebbero certo emozioni e soddisfazioni”.

La panchina della Top 11 è stata affidata a Bruno Tedino.

Confesso che per la direzione tecnica non ho votato – afferma Canzian -; mi sono astenuto. Troppo difficile la scelta perché secondo me in ballo dovevano esserci oltre a Bruno Tedino e Attilio Tesser anche Carmine Parlato che ha portato i ramarri in serie C e alla conquista dello scudetto dilettanti e Fabio Rossitto che ha preso in mano i ramarri in un momento difficile facendo breccia nei cuori dei tifosi".