Calcio a 5: Maccan Prata, gialloneri travolti a Udine

14.02.2021 08:41 di Redazione TuttoPordenone   Vedi letture
Calcio a 5: Maccan Prata, gialloneri travolti a Udine

Un Maccan Prata dai due volti finisce travolto 6-2 a Manzano dall’Udine City.

A una prima frazione da incorniciare fa da contraltare una pessima ripresa, anche se non sono mancati episodi discutibili. Non tante occasioni nei primi 20’, eppure i gialloneri, nonostante i numerosi acciacchi, paiono ben disposti in campo e concentrati. Il vantaggio arriva dopo una lunga fase di studio, a 9’16’’, con un piattone dal limite di Cocchetto su appoggio di Zecchinello. Poco prima le proteste dell’Udine City per un penalty non concesso nell’azione precedente. Il raddoppio non tarda. A 10’10’’ fallo sulla trequarti e punizione direttamente in rete di Štendler a difesa locale immobile. Il Maccan avrebbe poi anche le opportunità per calare il tris, ma Tomasino è bravo in almeno un paio di circostanze a sventare le offensive pratesi. La spinta giallonera, tuttavia, si esaurisce nella prima frazione. La ripresa vede infatti una sola squadra in campo, l’Udine City, che risale via via la china fino a dilagare. D’insistenza, Barile accorcia le distanze a 4’51’’ con una zampata dal limite su palla di Guidolin. A 9’53’’ il pari dell’ex Fabbro, con metà Maccan (colpevolmente) fermo per un evidentissimo mani udinese non ravvisato dalla terna. È la mazzata decisiva. A 11’01’’ ancora Fabbro capitalizza un rimpallo a centrocampo e ribalta l’incontro con un rasoterra chirurgico. 31’’ dopo l’altro ex, Della Bianca, scaraventa sotto l’incrocio il tiro libero del poker, assegnato per un sesto fallo quantomeno discutibile. A quel punto Sbisà si gioca Zocchi come portiere di movimento, ma non basta a cambiare l’inerzia dell’incontro. È anzi con l’estremo fuori dai pali che a 15’57’’ Barile rimpingua il parziale con Cocchetto a terra dopo un contrasto su cui l’arbitro Cino lascia correre fra le vibranti proteste giallonere. Poco dopo, a 16’12’’, la tegola definitiva di Della Bianca, ancora su tiro libero, per il 6-2 che cala il sipario. Lo stesso capitano udinese è infatti clemente a 17’35’’, quando sciupa l’opportunità della tripletta dal medesimo dischetto dopo un assurdo mani fischiato a Zecchinello: bravo Azzalin nella respinta.

Ora sette giorni per recuperare energie e mentalità in vista della sfida più sentita: il derby col Pordenone.

Il tabellino:

UDINE CITY 6 MACCAN PRATA 2

UDINE CITY Tomasino e Agrizzi (portieri), Martinez, Della Bianca, Chtioui, Fabbro, Guidolin, Barile, Goranovic, Zanuttini, Sironi, Ljuskic. All. Pittini.

MACCAN PRATA Azzalin e Marchesin (portieri), Zocchi, Zecchinello, Karabina, Dedej, Owen, Chavez, Štendler, Ayose, Cocchetto, Camilla. All. Sbisà.

Arbitri Di Filippo di Treviso e Cino di Modena; cronometrista Lozei di Trieste.

Marcatori A 09’16’’ Cocchetto, a 10’10’’ Štendler; nella ripresa, a 04’51’’ e a 15’57’’ Barile, a 09’53’’ e 11’01’’ Fabbro, a 11’32’’ e a 16’12’’ Della Bianca su tiro libero.

Note

Ammoniti Fabbro, Monformoso (accompagnatore Udine), Guidolin, Cocchetto, Zecchinello.

Tiri liberi 2/3 e 0/0.