Volley: la Tinet Prata prepara la trasferta di Aversa

26.01.2024 17:30 di Redazione TuttoPordenone   vedi letture
Volley: la Tinet Prata prepara la trasferta di Aversa

Dopo la vittoria sulla Libertas Pool Brianza Cantù la Tinet Prata è intenzionata a dare continuità al proprio rendimento. Per questa ragione vorrebbe replicare al PalaJacazzi di Aversa il risultato dell’andata che vide i gialloblù imporsi per 3-0 sulla Wow Green House. Un compito per niente semplice considerando che la formazione campana, pur navigando nelle zone basse della classifica (16 punti, 18 in meno dei gialloblù) e reduce dal rovescio per 3-1 nel campo della Cenerentola Ortona, ha nel proprio roster giocatori di spicco.

CONOSCIAMO AVERSA Primo fra tutti Salvatore Rossini storico libero della nazionale italiana che nelle sue 14 stagioni di Serie A ha vinto scudetti con Modena uno scudetto (nel 2016), 3 Supercoppe Italiane, 2 Coppe Italia e lo scorso anno anche una Coppa CEV. In nazionale ha conquistato quasi 150 presenze vincendo un argento olimpico (Rio 2016), un argento ed un bronzo agli Europei e due Bronzi nella World League venendo però insignito del titolo di miglior libero della manifestazione. Attorno a lui n regia l’esperto Riccardo Pinelli che arriva dalla Superlega, sponda Emma Villas Siena. Per lui una Coppa Italia di A2 con Vibo nel 2016. Sulla sua diagonale il ventisettenne veronese Andrea Argenta, che dopo aver vinto il premio come miglior giocatore e realizzatore della Serie A2 a Porto Potenza Picena ha visto spalancarsi le porte della Superlega a Modena, Ravenna e Trento, oltre ad una decina di presenze in nazionale maggiore e nell’ultima gara, il vittorioso tie break contro Ortona è stato il top scorer dei suoi con 22 punti. Ma non da meno è la diagonale dei posti 4, a partire dal trentatreenne brasiliano Bruno Canuto, autentico giramondo partito dal natio Brasile e finito anche in Romania e negli Emirati Arabi. Nel mezzo due campionati con Castellana Grotte, con la promozione in Superlega nel 2017 e la successiva militanza nel massimo campionato. Per lui grandi doti anche in seconda linea, che gli hanno permesso nel 2015 di aggiudicarsi il premio di miglior ricevitore della Superliga Brasiliana. A fargli compagnia nel ruolo il bulgaro Gordan Lyutskanov che è stabilmente nella top ten dei migliori schiacciatori della A2. Per lui conferma ad Aversa dopo aver giocato in patria nel Levski Sofia ed essere arrivato in Italia grazie a Santa Croce. Infine il reparto centrale con Luca Presta che ha un curriculum di tutto rispetto per la A2, con due promozioni in Superlega (con Castellana Grotte e Taranto) e due Coppe Italia. Assieme a lui il venticinquenne originario di Gallipoli Alberto Marra, che ha buona esperienza anche in categorie giovanili dove ha conquistato un argento e un bronzo alle finali nazionali U19 e una Junior League tra le fila di Modena.

IL MATCH IN CIFRE A livello di traguardi personali Jernej Terpin è distante solo 10 punti a quota 1900 mentre Manuele Lucconi necessita di tre marcature per la bandierina dei 1600 e a Michal Petras ne mancano 9 per tagliare quota 1100. Argenta e Lyutskanov sono decimo e tredicesimo nella classifica dei top scorer graduatoria che vede Lucconi quinto. Tra i migliori muratori Marra è quindicesimo, subito dietro a Scopelliti, mentre Nicolò Katalan è quarto. All’andata Lucconi mise a segno 20 punti, ma furono fondamentali un ottimo ingresso di Baldazzi in battuta e contrattacco e la costanza di Petras, 17 punti ed una prestazione meritevole di ricevere il premio MVP Follador.

SIMONE SCOPELLITI SUONA LA CARICA “Abbiamo avuto un periodo con difficoltà, ma la vittoria di sabato ci ha consentito di superarle a pieno – è il parere del centrale calabrese – sono molto contento di come abbiamo reagito perché non era facile. Ora abbiamo un percorso davanti che vorremo ci portasse a giocare i play off. Abbiamo acquisito consapevolezza su quelli che sono i nostri punti di forza, ma anche i nostri punti deboli. Ora siamo vogliosi e carichi per affrontare le partite che verranno col giusto piglio.” La trasferta è in campo caldo come quello di Aversa “Sarà difficile, non lo nascondiamo, ma in questo campionato non ci sono gare facili. Loro saranno motivatissimi e vorranno riscattare la gara dell’andata. Noi dovremo concentrarci soprattutto sul nostro gioco mettendo in luce quello che sappiamo fare bene. In queste settimane abbiamo aumentato carico ed intensità di allenamento per affrontare determinate situazioni di gioco che sicuramente verranno a crearsi quando le partite conteranno sempre di più. Di una cosa sono sicuro: daremo sempre il massimo.”

L’appuntamento è quindi per domani sabato 27 gennaio alle ore 20.30 al PalaJacazzi di Aversa. Ad arbitrare il match sono chiamati Angelo Santoro di Varese e Mariano Gasparro di Agropoli. Diretta streaming gratuita garantita su Volleybalworld.com