Calcio a 5: il Diana Group Pordenone sfata il tabù del Pala Ricolt

09.01.2022 08:21 di Redazione TuttoPordenone   vedi letture
Calcio a 5: il Diana Group Pordenone sfata il tabù del Pala Ricolt

Il Diana Group Pordenone sfata il tabù del Pala Ricolt: sino ad oggi, infatti, i ramarri qui non avevano mai vinto in campionato. Una Giorik Sedico a ranghi decisamente ridotti deve arrendersi sotto le reti del miglior attacco del torneo, non senza aver lottato e saputo tenere testa agli avversari, specie nella seconda parte di match.

Avvio di gara tutto a tinte neroverdi. Dopo meno di un minuto, Koren bombarda dalla distanza Battistuzzi che respinge ma non trattiene, e la ribattuta di Bortolin finisce a rete per il vantaggio degli ospiti. La prima occasione della Giorik Sedico arriva al 2' con Gonella, ma a fare buona guardia tra i pali c'è sempre Vascello. Il numero 27 di casa è il più propositivo tra i suoi in queste fasi iniziali, nel mezzo tanto Pordenone che cerca e trova il raddoppio, appena passato il sesto di gioco: Finato, per vie centrali, di punta piena va a togliere le ragnatele all'incrocio dei pali. Di minuti ne passano altri due, ed ancora Finato allunga sull'assist di Koren dalla destra: tap-in alle spalle di Battistuzzi, fin troppo facile per il pivot neroverde che porta i suoi sullo 0-3. Un parziale che diventa ancor più pesante al 13', quando nuovamente Finato si infila di forza tra la difesa di casa, per poi servire Grigolon che anticipa l'uscita di Battistuzzi in mezzo all'area, allungando sullo 0-4. Spazio, tra le fila neroverdi, al grande ex di turno, Bottega, freschissimo il suo arrivo a Pordenone, mentre dall'altra parte, la Giorik Sedico prova a colpire in due buone occasioni con Farhan, neutralizzato dal muro Vascello. La voglia di rientrare in partita dei padroni di casa è premiata allo scadere del sedicesimo di gioco, quando Gonella si inserisce in solitaria sulla fascia sinistra, trovando anche lo spiraglio sul secondo palo che spiazza, questa volta, il numero uno neroverde. Nonostante il parziale, la partita resta più che viva, con i ramarri che nel finale cercano di allungare ulteriormente, impattando prima su Battistuzzi e poi su Boso. Ma a spingere sono chiaramente i padroni di casa, in cerca di un goal per rendere meno amaro questo parziale di primo tempo: tutto vano, il Pordenone regge e si va negli spogliatoi sull'1-4. La seconda frazione si apre con la doppia conclusione di Koren a cercare Battistuzzi, poi al termine del quarto minuto si fa vedere pericolosamente Manzalli che deve però fare i conti con Vascello tra i pali. Sembra avere ora più forza di colpire proprio la Giorik Sedico, nonostante i pochi giocatori di movimento a disposizione: sue le idee migliori, come all'ottavo, quando Gonella va vicinissimo alla rete in ripartenza, respinto dal palo. A ridare vigore ai neroverdi ci prova Finato, quando siamo quasi alla metà della seconda parte di gara, con una doppia conclusione a bussare alla porta di Battistuzzi. Restano, tuttavia, a favore dei padroni di casa le giocate migliori. Al dodicesimo vanno anche sul dischetto con Manzalli, ma Vascello para e tiene a galla i compagni. Il numero uno neroverde deve fare gli straordinari anche poco dopo, ancora su Gonella, mentre ringrazia il palo sul guizzo da posizione laterale di Lambarki. Segnali chiari a dimostrazione di quanto la gara sia viva, con i padroni di casa pronti a giocarsela fino in fondo. Lo fanno anche col portiere di movimento che, tuttavia, non premia e favorisce, anzi, i neroverdi: Ziberi da porta a porta allunga sull'1-5. E' il goal che spegne le speranze per i biancoblu perché poco dopo, lo stesso Ziberi, con un'azione da manuale serve in profondità l'ex Bottega che supera Battistuzzi, firmando così la sua primissima rete in neroverde. A nulla serve l'autogoal di Casula sul tiro libero di Gonella al 18'40'', perché il divario è troppo ampio ed il Pordenone lo fissa sul 2-6 al triplice fischio.

Si conferma l'ottimo rollino di marcia del Diana Group Pordenone, capace di prendersi i tre punti anche a Sedico, consolidando così il primato in classifica, ad una giornata dal termine del girone d'andata. Vittoria maturata nel primo tempo, poi una ripresa più sofferta, fino ai colpi finali che piegano definitivamente un Giorik Sedico che esce dal campo a testa alta e tra gli applausi del suo pubblico. Ultimo appuntamento del girone d'andata al Pala Flora, sabato prossimo, contro il C5 Palmanova.

TABELLINO FINALE:

Giorik Sedico - Diana Group Pordenone 2 - 6 (p.t. 1-4)

FORMAZIONI

Giorik Sedico Battistuzzi 1, De Boni 5, Dal Fara 6, Manzalli 7, Boso 8, Lambarki 11, Rotta 14, Sponga 22, Gonella 27 e Farhan 31. All. Ranon.

Diana Group Pordenone C5 Vascello 1, Grzelj 6, Bortolin 7, Ziberi 8, Koren 9, Milanese 11 (capitano), Finato 13 (vice-capitano), Grigolon 14, Zoccolan 16, Abel Bamfo 17, Bottega 20 e Casula 22. All. Hrvatin.

MARCATORI 1° tempo: 1-4 - 0'53'' Bortolin (P), 6'08'' Finato (P), 8'07'' Finato (P), 13'' Grigolon (P) e 15'54'' Gonella (S) 2° tempo: 1-2 - 16'19'' Ziberi (P), 17'45'' Bottega (P) e 18'20'' autogoal Casula (S)

AMMONITI Milanese (P), Battistuzzi (S), Bortolin (P), Finato (P) e Grigolon (P)

ARBITRI Briguglio (Brescia) e Bontorin (Bassano del Grappa). Cronometrista: Tommasi (Treviso)