Pordenone Calcio: Folorunsho in partenza, Gavazzi è tornato

12.01.2022 10:06 di Redazione TuttoPordenone   vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: Folorunsho in partenza, Gavazzi è tornato

Ramarro come il gambero, fa decisi passi indietro. Ha già lasciato il De Marchi Frank Tsadjout. Sul piede di partenza c’è ora The Mask Folorunsho, uno degli acquisti che più hanno deluso non essendo riuscito a integrarsi nella realtà naoniana, ma anche Ciciretti, Falasco e Petriccione, giocatori dall’ingaggio elevato che erano stati presentati pure loro come elementi in grado di far decollare la squadra verso quel traguardo solo sfiorato nel 2020 (sconfitta ai playoff per la promozione in serie A con il Frosinone) sotto la gestione di Attilio Tesser.

Il dietro front si sta materializzando però anche nelle operazioni in entrata. E’ stata ufficializzato ieri infatti il ritorno in neroverde di Davide Gavazzi che era stato proprio uno dei protagonisti principali della splendida annata 2019-20 con 35 presenze ad alto livello impreziosite ulteriormente da quattro goal. Probabilmente se a quel gruppo fossero stati aggiunti un paio di giocatori di alto livello il Pordenone avrebbe veramente potuto materializzare il sogno di Mauro Lovisa e soci che allora avevano ipotizzato la conquista della massima serie entro il triennio successivo. Pleonastico ricordare come sono andate invece le cose dopo due le due campagne di mercato (invernale ed estiva) del 2021. Ne ha fatto le spese per primo lo stesso Attilio Tesser che probabilmente aveva avuto l’ardore di sottolineare che il gruppo a sua disposizione dopo la finestra di mercato di gennaio 2021 non sarebbe lontano. Tesser lasciò comunque i ramarri poco sotto la zona playoff. Il Pordenone affidato poi a Maurizio Domizzi si garantì la permanenza in cadetteria solo all’ultima giornata della stagione regolare con il successo (2-0) sul Cosenza. Come si sa le cose non sono andate meglio con la rosa allestita per la stagione in corso né con Massimo Paci né con Massimo Rastelli che lo sostituì dopo appena due giornate. Dovette intervenire Mauro Lovisa che tagliò pure Rastelli e chiamò personalmente Bruno Tedino. Con il tecnico di Corva l’atteggiamento della squadra è decisamente migliorato, ma nemmeno lui ha potuto mettere fine agli errori dei singoli. Ha dovuto quindi prendere nuovamente in mano la situazione lo stesso re Mauro imponendo la trasformazione del Pordenone dei così detti “grandi” in squadra composta da giovani di prospettiva altamente motivati come Christian Dalle Mura (difensore) e Alessandro Lovisa (centrocampista) guidati da qualche elemento esperto che ha già dimostrato le sue qualità proprio in neroverde proprio come Davide Gavazzi. Gli operatori di mercato hanno ora l’obbligo di proseguire sulla strada della trasformazione chiaramente indicata da re Mauro sino al 31 gennaio, data di chiusura della finestra di mercato invernale. Gavazzi si stava allenando con i ramarri già da qualche giorno. Solo dopo la seduta di ieri pomeriggio è arrivata la nota che ufficializza il suo ingaggio.

“Il Pordenone Calcio – si legge nella nota - comunica l’ingaggio del centrocampista Davide Gavazzi. Il calciatore, classe ‘86, ha firmato un contratto sino a giugno 2022. Per Gavazzi si tratta di un ritorno al Pordenone, in cui aveva militato dall’estate 2018 sino allo scorso febbraio. La sua storia neroverde ricomincia quindi da 76 presenze, impreziosite da 6 reti e 9 assist. Fondamentale – sottolinea in conclusione anche l’ufficio stampa neroverde - il suo contributo nella vittoria del campionato di C 2018/19 e al raggiungimento dei playoff di B 2019/20”.