Pordenone Calcio: la prodezza del fante per salutare il 2020

02.01.2021 09:29 di Redazione TuttoPordenone   Vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Foto Lega B
Foto Lega B

I ramarri non potevano lasciare l’anno del centenario e della storica promozione in serie B senza una vittoria al Teghil, la loro nuova casa al mare. Il tabù che durava sin dal 17 ottobre, giorno del loro esordio a Lignano contro la Spal (3-3), è stato spezzato proprio in occasione dell’ultimo match del 2020 dello scorso 30 dicembre contro la Reggiana. Si è trattato di un secco e netto 3-0 a coronamento di una buona prestazione propiziato dai centri del solito Davide Diaw (al suo ottavo gol stagionale, quarto di fila), Roberto Zammarini (alla sua prima soddisfazione in cadetteria) e Patrick Ciurria.

Particolarmente bello il centro di quest’ultimo: un siluro partito dal suo piede sinistro che è andato a scheggiare la traversa per poi gonfiare la rete granata. Se il fante lo avesse realizzato in serie A sarebbe stato proposto e riproposto su tutti i maggiori canali televisivi che si occupano di sport. Ovvia quindi la soddisfazione della società, di tutto il popolo neroverde che ha potuto seguire la partita anche in chiaro su Rai Sport e ancora di più del komandante Tesser e della sua truppa.

“Classe, precisione, potenza”: così viene raccontato sul sito di PN Neroverde 2020 con efficacia e grande capacità di sintesi la prodezza di Ciurria.

Apprezzamenti sono arrivati anche da Davide Diaw.

“Patrick è forte e intelligente - ha detto il bomber neroverde –. Con lui mi trovo veramente bene”.

Chi non aveva certo bisogno di conferme sulle capacità e sull’importanza di Ciurria nell’economia del gioco neroverde è Attilio Tesser.

“Patrick è bravo sia da seconda punta che da trequartista – afferma infatti il komandante -. Mercoledì ha ulteriormente impreziosito la sua prestazione con un gol straordinario che ha chiuso definitivamente la partita”.