Pordenone Calcio: Neroverdi sugli scudi! Lovisa JR: "Abbiamo messo in campo la forza del nostro collettivo"

06.09.2022 10:56 di Redazione TuttoPordenone   vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: Neroverdi sugli scudi! Lovisa JR: "Abbiamo messo in campo la forza del nostro collettivo"

Neroverdi sugli scudi! Il successo per due reti a zero nel derby di andata al Rocco con la Triestina ha attirato l’attenzione di tutti gli addetti ai lavori della serie C. Sia Triestina che Pordenone erano dati già alla vigilia come due delle candidate alla promozione in serie B. Il fatto che i ramarri si siano imposti in casa dei muli ha ulteriormente alzato le quotazioni del Pordenone. Ad ammettere la superiorità del Pordenone è stato anche lo stesso Andrea Bonatti.

“Il primo tempo – è stato il giudizio del tecnico rossoalabardato – è stato equilibrato. Complessivamente – ha aggiunto – abbiamo forse pari occasioni da gol, ma il Pordenone ha decisamente saputo sfruttare meglio quelle che ha costruito e complessivamente – ha ammesso – si è dimostrato più squadra di noi”.

Anche Matteo Lovisa ha sottolineato il concetto di squadra messo in mostra dai neroverdi.

“Abbiamo messo in campo – ha affermato con evidente soddisfazione il direttore dell’area tecnica neroverde – la forza del nostro collettivo. Pregio che dovremo avere per tutto il campionato”.

Il successo di Trieste ha pure allargato il coro di giudizi positivi sulla recente campagna acquisti-cessioni diretta dallo stesso Matteo Lovisa.

“Sì – annuisce il direttore -, siamo riusciti a raggiungere in pratica tutti gli obiettivi che ci eravamo prefissi sia in entrata che in uscita. Non solo: abbiamo costruito una squadra decisamente più esperta rispetto a quelle delle passate stagioni con giocatori di proprietà che abbiamo legato alla società con contratti pluriennali”.

Nelle passate stagioni invece tanti erano stati i giocatori in prestito. Ci sono stati anche dei graditi ritorni come quello di Francesco Deli, rientrato dalla Cremonese, che ha sbloccato il risultato e quello di Salvatore Burrai che, riportato a casa dopo due stagioni a Perugia, ha diretto magnificamente le operazioni con grande precisione nei passaggi.

“E’ vero, ma a prescindere dalle prestazioni dei singoli - ha voluto sottolineare ancora Matteo Lovisa -, ribadisco che ciò che mi è piaciuto di più ed è risultato determinante è stata la compattezza dimostrata dalla squadra già alla prima giornata”.

Lovisa Jr guarda già avanti.

“Dovremo avere lo stesso spirito di squadra – ha concluso infatti - durante tutte le partite di questa stagione a partire dal match in programma sabato a Lignano con la Juventus Next Generation”.

La Juventus Next Generation è la seconda squadra della Juventus. E’ stata costruita dal sodalizio bianconero nel 2018 con il nome di Juventus Under 23 trasfornato quest’nno in Juventus Next Gen. Nella gara d’esordio di questa stagione il team diretto da Massimo Brambilla ha battuto 2-0 il Trento al Moccagatta. I gol sono stati realizzati da Iling Junior e da Pecorino. Sarà sicuramente un altro test importante per capire se effettivamente il Pordenone potrà ambire al ritorno in cadetteria già al termine di questa stagione. Letteralmente entusiastico il giudizio dei tifosi che hanno seguito i ramarri al Rocco.

“Una partita Superba – si legge sul sito del fan club PN Neroverde 2020 -, un trionfo. Forse é solo la prima, forse gli avversari non erano ancora collaudati, ma l'impressione é di un Pordenone già quadrato con ulteriore potenziale da aggiungere: Dubickas appena arrivato, Giorico in gruppo solo da 10 giorni, alcuni infortunati da recuperare come Palombi e Negro".

Non manca l’appello agli altri aficionados assenti.

“Ora tocca ai tifosi dare una risposta: solo 160 presenze in curva per una trasferta agevole e vicina. Troppo pochi, signori! A Lignano – si conclude - cercate di turarvi il naso e di venire a supportare i Ramarri!”.