Pordenone Calcio, PN Neroverde 2020: "Occasione sprecata!"

26.07.2020 09:32 di Redazione TuttoPordenone   Vedi letture
Pordenone Calcio, PN Neroverde 2020: "Occasione sprecata!"

Puntuale come sempre ogni post match dei Ramarri il commento del fan club PN Neroverde 2020:

"Un altro Pordenone ambivalente spreca un doppio vantaggio sull'insidioso terreno di Ascoli per chiudere sostanzialmente la pratica playoff e garantirci una quasi certa semifinale col vantaggio della classifica (due pareggi basterebbero per giocarci la A in finale).

Un Pordenone cinico e tesseriano nei primi minuti della partita sembra poter mettere in banca i tre punti in una ventina di minuti grazie al blitz di Bocalon e al raddoppio del Golden Mulo Pobega (che dimostra la sua professionalità aldilà della sua destinazione la prossima stagione).

Rientra Di Gregorio dopo le buone prove di Bindi. In difesa le assenze costringono il Komandante a proporre la coppia di centrali Camporese-Vogliacco e a riproporre il duo di esterni Gasbarro-Semenzato. A centrocampo turno di riposo per Burrai, sostituito da Pasa, affiancato da Mazzocco e Pobega. In avanti finalmente Gavazzi trequartista a supportare il duo Bocalon-Ciurria.

Un Pordenone dinamico e cinico parte subito in vantaggio grazie ad un'azione rocambolesca: lancio da metà campo di Gavazzi, bucato dalla difesa marchigiana, primo tentativo di Mazzocco che incoccia sulla mischia e Bocalon, lesto, insacca per il vantaggio. Il raddoppio, dopo una buona fase offensiva neroverde, arriva 20 minuti dopo con una insistita corsa di Gavazzi che dalla destra la mette al centro dove il prorompente Pobega fa a sportellate e proietta il Pordenone al terzo posto. Ascoli poco pericoloso, se non con un tiro di Morosini dal limite, ma a un minuto dall'intervallo, come col Crotone, Ninkovic, che fu l'uomo in più del Pordenone all'andata, accorcia le distanze in tuffi di testa.

Si ricomincia e l'Ascoli, sempre con Ninkovic, riacciuffa il pareggio con l'ausilio di una deviazione fortuita. Il Pordenone però latita nella seconda frazione, lasciando il pallino del gioco ai padroni di casa e si rendono pericolosi solo all'87° con un tiro di Zammarini. Ma é ancora Di Gregorio a salvare il risultato, con una parata d'istinto all'ultimissimo su uno Scamacca fino a quel momento annullato dalla difesa neroverde.

I Ramarri hanno sprecato una grandissima occasione per partire col vantaggio del terzo posto nella griglia playoff. Sicuramente tutta un'altra prestazione rispetto a venerdì scorso col Cosenza, ma ancora "macchiata" da una seconda frazione dove i neroverdi hanno faticato a creare gioco e pericoli alla porta di Leali.

Lunedì arriva una temibile Salernitana, che all'andata ci lasciò in souvenir 4 gol, in un momento in cui il Pordenone sembrava veleggiare meravigliosamente sul secondo posto. E' necessario vincere per garantirsi quantomeno il quarto posto e magari sperare in un altro passo falso dello Spezia.

Chiudiamo la pratica, rifiatiamo e ripresentiamoci in gran spolvero per le ultime tre partite che ci porteranno in serie A!!

Forza Ramarri, Forza Neroverdi, Forza Forza Forza Pordenone!!"