Pordenone Calcio: Ramarri pronti a svoltare

03.10.2021 08:00 di Redazione TuttoPordenone   vedi letture
Pordenone Calcio: Ramarri pronti a svoltare

Mettere alle spalle tutte le delusioni patite dall’inizio del girone di andata della passata stagione dopo il siluramento di Attilio Tesser e iniziare una nuova avvincente avventura sotto la guida di Massimo Rastelli approfittando del doppio impegno al Teghil inframezzato dalla pausa per gli impegni della nazionale azzurra: è questo l’obiettivo del Pordenone in ritiro a Lignano da venerdì pomeriggio. Oggi al Teghil (calcio d’inizio alle 16.15) arriverà un Vicenza ancora fermo a quota zero, unica formazione alle spalle in classifica dei ramarri che sino a oggi hanno incassato un solo punto nelle prime sei giornate di campionato durante le quali hanno incassato quindici gol segnandone solo due. Dopo la pausa, il 16 ottobre (inizio alle 14), arriverà la Ternana, altra formazione sulla carta abbordabile. Fare il pieno sarebbe il massimo per risalire in classifica e per risollevare il morale della squadra, dei tifosi e pure della società il cui umore è stato testimoniato da un Lovisa che è stato notato passeggiare piuttosto nervosamente giovedì scorso ai bordi del rettangolo di Fiume Veneto durante l’amichevole con i padroni di casa in occasione del Memorial Willy Gobbo. Si rende benissimo conto della situazione Massimo Rastelli che sicuramente ha dato una fisonomia più decisa alla squadra rispetto a Paci, ma sul piano dei risultati non ha ottenuto molto di più del suo predecessore. “Dovremo tutti dare il massimo – ha detto infatti – per uscire dalle sabbie mobili in cui ci troviamo, come del resto faranno i nostri avversari. Siamo reduci – ha tenuto a sottolineare - da partite durante le quali siamo stati punti oltre i nostri demeriti. Una vittoria ci farebbe respirare e vedere un futuro più rosa”. Satanasso non vede il Vicenza come un avversario facile. “E’ in difficoltà come e più di noi, ma – ha sottolineato – ha un organico di tutto rispetto formato da giocatori che oltre a tutto faranno il loro meglio per entrare nelle grazie del nuovo tecnico. Diaw? Sì, è un ottimo giocatore, ma non è il solo a disposizione di Brocchi. Noi veniamo da una buona settimana di lavoro – ha concluso Satanasso - che mi permetterà di avere alternative nella scelta dell’undici da mandare inizialmente in campo”. E’ tornato a disposizione del tecnico Chrzanowski che ha scontato la squalifica. Restano indisponibili Misuraca, Falasco e Ciciretti acciaccati. Rastelli come sempre non ha fatto anticipazioni, ma potrebbe cominciare con Perisan fra i pali, El Kaouakibi, Camporese, Sabbione, e Valietti in difesa, Kupisz, Petriccione e Magnino a centrocampo con Zammarini alle spalle di Cambiaghi, Tsadjout.

Ad arbitrare la sfida sarà Antonio Rapuano di Rimini, coadiuvato dagli assistenti Ceccon e Gualtieri. Il quarto uomo sarà Turrini. Al VAR, auspicabilmente attenti, saranno Piccinini e Di Vuolo.