Pordenone Calcio: voci di mercato

02.07.2022 08:28 di Redazione TuttoPordenone   vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: voci di mercato

Anche Kevin Piscopo è neroverde. Lo ha comunicato ieri l’ufficio stampa del Pordenone confermando in pratica la consistenza di un’altra delle voci di mercato già riportate. Piscopo, classe 1998, seconda punta o esterno offensivo, la scorsa stagione ha collezionato 17 presenze, un solo gol e due assist con il Renate in serie C dove era arrivato a gennaio in prestito dall’Empoli. In precedenza però, come sottolinea l’estensore della nota stampa, Kevin si era affermato come giocatore importante in terza serie con la maglia della Carrarese nelle annate 2017/18 e 2018/19 durante le quali aveva sommato 63 presenze, 13 gol e 6 assist. Score che ha convinto l’Empoli ad acquisirne le prestazioni e farlo esordire in Serie B. Successivamente ha fatto rientro alla Carrarese in prestito, risultando nuovamente protagonista nella stagione 2020/21 (6 reti, 2 assist).

“Piscopo, nativo di Vercelli – si evidenzia nella nota -, è un calciatore di spiccata rapidità e tecnica, impiegabile come seconda punta o esterno offensivo. Nell’annata appena conclusa si è diviso fra Spal in B e Renate”.

Dopo le ufficializzazioni degli ingaggi degli attaccanti Kevin Piscopo dall’Empoli, Tomi Petrovic proveniente dalla Virtus Entella e del difensore Gabriele Ingrosso dalla Virtus Francavilla si attende ora quella del riscatto di Cristian Andreoni già in neroverde dallo scorso gennaio in prestito dal Bari. Non è questa però ovviamente la sola trattativa in corso per affidare a Mimmo Di Carlo una compagine in grado di soddisfare le ambizioni del tecnico e di Mauro Lovisa che si sono trovati d’accordo nel voler riportare i ramarri in serie B non oltre il 2024. L’auspicio del popolo neroverde è che giovedì 1 settembre, data di chiusura della finestra estiva di calciomercato, i risultati delle operazioni in entrata e in uscita siano decisamente migliori di quelli collezionati nelle ultime tre sessioni che hanno notevolmente contribuito a far scendere i ramarri dalla partecipazione ai playoff per la promozione in serie A dell’estate 2020 alla retrocessione in C dello scorso maggio. Indicazioni sulla consistenza della muova rosa neroverde si potranno avere già dopo la prima gara di coppa Italia in programma il 21 agosto e il primo match del campionato 2022-23 del 28 agosto con il mercato ancora aperto. Dopo essersi concentrati principalmente sul reparto offensivo ora bisognerà lavorare anche per definire centrocampo e difesa, compreso il guardano fra i pali.

Da Cosenza giungono voci di un possibile passaggio in neroverde di Roberto Pirrello che proprio ieri è rientrato all’Empoli dal prestito alla società rossoblu. Anche Pirrello sarebbe alla ricerca di un riscatto dopo una mezza stagione con i lupi della Sila durante la quale ha giocato sette partite per poi finire in pratica fuori lista. A lui, oltre al Pordenone, sarebbe interessato anche il Novara. Il Cosenza punta invece al riscatto di Michele Camporese che il Pordenone ha mandato in Calabria in prestito e che è stato rimpianto più volte dal popolo neroverde. Camporese, obiettivo anche del Modena di Attilio Tesser neoprmosso in B, ha ancora un anno di contratto con la società neroverde. In cambio la dirigenza cosentina avrebbe offerto Andrea Tiritiello, pure lui difensore, classe 1995. Per quanto riguarda invece il nuovo portiere si punta sempre su Manuel Gasparini dell’Udinese reduce da un’esperienza non proprio felice a Legnano. Ma la voglia di riscatto pare proprio una delle caratteristiche ricercate e condivise dal Pordenone dopo la delusione della retrocessione in serie C.