Volley: Tinet Prata, la Del Monte Supercoppa è della Videx

19.04.2022 09:32 di Redazione TuttoPordenone   vedi letture
Volley: Tinet Prata, la Del Monte Supercoppa è della Videx

La Videx Grottazzolina si porta a casa la prima DelMonte Supercoppa di Serie A3, ma la Tinet Prata esce dal palasport marchigiano con tanti applausi e la convinzione di essere in grado di giocare ad altissimo livello in qualsiasi occasione. Un livello di gioco che sarà importante e migliorare in occasione degli imminenti play off che inizieranno già mercoledì al PalaPrata contro il Volley Team Club San Donà.

Nell’ennesimo incrocio stagionale tra Tinet e Videx parte meglio Prata che si aggiudica il primo parziale, dopo 25 minuti di gioco ad altissimo livello e degno anche di categoria superiore da parte di entrambe le contendenti. Coach Dante Boninfante si affida all’ennesimo sestetto differente tra quelli utilizzati in stagione: Boninfante in regia poi formula con i tre schiacciatori ricevitori con Bruno formalmente nello spot di opposto, Porro e Yordanov in posto 4. Katalan al centro assieme a Baldazzi che quando è in seconda linea resta in campo e attacca da opposto. A dirigere la difesa come libero c’è Denis Pinarello, autore di un’ottima prova. La partita è equilibratissima e con pochi errori. Le squadre ottengono regolarmente il cambio palla e arrivano al 14-14. Un attacco di Baldazzi e un successivo errore di Mandolini danno alla Tinet il primo break: 14-16. Ricuce Breuning con un ace. Ma la Tinet è concentratissima: un ace di Boninfante è seguito da un bel contrattacco di Porro che beneficia di un muro passivo di Baldazzi, bravo a contenere l’attacco centrale di Cubito: 17-20. L’ultimo ad arrendersi nel campo marchigiano è Breuning che martella da tutte le posizioni: 22-22. Poi ci sono 3 errori consecutivi al servizio. La Tinet si ritrova così sul set point: 23-24. A chiuderla un contrattacco di Luca Porro: 23-25. Riacciuffa la parità la Videx nell’ennesimo set bellissimo ed emozionante giocato da queste due formazioni. A metà parziale è il muro di Grotta a far la voce grossa e a propiziare un importante break di +5 : 15-10. Una pipe di Yordanov fa cambiare la rotazione e comincia la rimonta gialloblù che si completa con un muro dello stesso bulgaro e un suo successivo mani fuori: 16-16. Scappano nuovamente i padroni di casa che vanno sul +2 con un muro di Marchiani. E’ un indemoniato Yordanov a riottenere l’aggancio sul 19-19. Ma Grotta può contare sul braccione di Breuning e allunga nuovamente sul 19-22. Prata accorcia con Porro: 22-23. Il solito Breuning manda i suoi a set point. Entra Novello in battuta per Bruno e Porro annulla il set point. Si procede a braccetto. Poi Mandolini mura Bruno e un successivo errore in attacco di Yordanov consegna il set ai padroni di casa: 27-25. La Tinet si impone con autorevolezza nel terzo set. Lo si intuisce già dai primi scambi con Nicolò Katalan, assoluto dominatore del centro, che propizia il primo allungo con due muri: 3-6. Poi lo scatto decisivo che spacca il set avviene sul turno di servizio di Boninfante che, non contento di marcare un ace, serve ottime palle in contrattacco messe a terra da Porro: 10-16. Poi c’è il Katalan – Show: due contrattacchi in primo tempo e un muro e la Tinet si esalta e vola sul 12-21. Come al solito la Videx cavalca Breuning, ma quando il danese sbaglia il servizio Prata si trova con una buona dose di set point da gestire: 15-24. Mandolini annulla il primo, ma poi sbaglia la battuta e consegna il set alla Tinet: 16-24. Prata che nei due parziali vinti ha attaccato con un mostruoso 76% di positività. Come nella notte della Unipol Arena sarà il tie break a decidere la direzione della Coppa. La Videx mette in campo tutto il proprio enorme potenziale per allungare il match fino al tie break. Per interrompere l’equilibrio ci vuole un mortifero turno di servizio di Breuning che viene interrotto da un mani fuori di Bruno quando ci si trova sul 9-5. La Tinet è più fallosa dei set precedenti e Grotta ne approfitta : 14-7. Due punti consecutivi di Porro cercano di favorire il rientro gialloblù. Ma la Tinet fatica perché la Videx si sta esprimendo a grande livello. Mandolini ottiene il set point sul 24-16. Focosi sbaglia la battuta, imitato subito dopo da Boninfante e il parziale si chiude 25-17 rimandando il verdetto al quinto set. Il quinto set parte nel segno della Videx che si porta avanti per 5-2. I gialloblù compiono uno sforzo importante e si rifanno sotto fino al 6-5. Poi entra in scena il solito straripante Breuning e si cambia campo sull’8-5. Il danese, MVP della serata è un punto di riferimento per Marchiani e i ragazzi di Boninfante accusano il colpo: 13-8. In questo tie break l’opposto, che alla fine ne marca 31 mette a terra 7 palloni attaccando con percentuali vicine al 90%. In pratica è infermabile. La Tinet cerca di rialzarsi, ma è sempre Breuning ad ottenere il match point. Focosi sbaglia il servizio, ma poi Mandolini fa esultare il pubblico di casa. Alla Videx la coppa, alla Tinet grandi applausi al termine di un’eccellente prestazione. C’è ovvia delusione che dovrà essere metabolizzata e trasformata in energia per migliorare ancora di più. Ma anche la consapevolezza di poter esprimere pallavolo di altissimo livello.

VIDEX GROTTAZZOLINA – TINET PRATA DI PORDENONE 3-2

VIDEX GROTTAZZOLINA: Giacomini, Cubito 6, Vecchi 10, Focosi 5, Nielsen 31, Lanciani, Mandolini 17, Marchiani 1, Romiti R (L). N.E. Pison, Cascio, Perini, Romiti A, Mercuri. All. Ortenzi.

TINET PRATA DI PORDENONE: Baldazzi 13, Katalan 11, Pinarello (L), Yordanov 13, Boninfante 4, Bruno 9, De Giovanni, Novello, Porro 21. N.E. Dal Col, Rondoni, Bortolozzo, Gaiatto, Cossetti. All. Boninfante.

ARBITRI: Marotta, Somansino

Parziali: 23-25 / 27-25 / 16-25 / 25-17 / 15-10