Volley: Tinet Prata sconfitta e agguantata in classifica da Brescia

25.02.2024 21:16 di Redazione TuttoPordenone   vedi letture
Volley: Tinet Prata sconfitta e agguantata in classifica da Brescia

La Tinet Prata perde per 3-1 a Brescia e si fa raggiungere al quinto posto a quota 40 dagli orobici, pur mantenendo inalterata posizione e possibilità di raggiungere la post season.

Eppure la partita era iniziata bene con la conquista del primo set e il terzo con i gialloblù che parevano sciolti ed in controllo. Non è bastato neanche un buon esordio di quarto set con Brescia che è riuscita a trovare maggiori risorse per aggiudicarsi il match. Con Pegoraro out per una frattura alla mano e Katalan ancora out dopo la distorsione alla caviglia della scorsa gara Coach Boninfante deve far di necessità virtù ed inserire Baldazzi nel ruolo di opposto. La gara contro una squadra super esperta come Brescia si mantiene sul filo dell’equilibrio. A cercare di romperlo un bel muro di Alessio Alberini. I gialloblù difendono e si creano delle occasioni di contrattacco. Quello di Petras dell’ 11-13 da il primo prezioso break da 2 punti alla Tinet. Brescia perviene al pareggio con l’ace del cubano Abrahan. Si gioca un po’ a tira e molla, ma a quota 20 arriva prima la Tinet grazie ad una bella difesa di De Angelis, seguita da un mani e fuori di Terpin. Il pallonetto millimetrico di Petras sulla linea manda i Passerotti a set point sul 23-24. Baldazzi sbaglia il servizio e di conseguenza si va ai vantaggi. Il muro di Candeli sulla pipe di Terpin consegna il 26-25 ai padroni di casa. Il set infinito arride alla Tinet che prima beneficia di un errore in attacco di Abrahan e poi, grazie anche ad un ottimo servizio di Petras, gestisce bene la free ball e mette a terra il contrattacco in diagonale stretta con Terpin che conclude un set eccellente con il suo nono punto e il 75% in attacco: 26-28 e 1-0 Prata. Inizia forte il secondo parziale Brescia, spingendo al servizio ed ottenendo subito un paio di ace. E’ un altro ace, quello ottenuto con gran merito da Cominetti, a consigliare Boninfante per lo stop quando il tabellone segna 8-4. Prata non demorde ed anzi, dopo essere stata sotto di 7 punti rientra grazie agli efficaci turni di servizio di Alberini prima e di Terpin poi. Ma rientra in scena l’elastico: due errori consecutivi gialloblù e Brescia torna nuovamente a +6: 17-11. Lo staff gialloblù si gioca il doppio cambio con Bellanova e Truocchio che entrano per Alberini e Lucconi. Per non sbagliarsi Petras mettedue ace e in un amen ci si ritrova 18-15. Il turno dello slovacco è ottimo e i gialloblù arrivano a -2 prima che Cominetti riesca a fare cambio palla per gli orobici. Muro di Baldazzi e ci si ritrova ad un’incollatura: 19-18. Ma poi i biancoblù accelerano nuovamente e Cominetti guadagna il set point: 24-20. La chiude Candeli a muro: 25-20. Nel terzo è Petras a cominciare le ostilità marcando un ace, seguito poco dopo da Alberini. Questa volta è la Tinet a bombardare la seconda linea avversaria dai 9 metri. Ma Candeli rende pan per focaccia mettendo a terra due servizi vincenti salto float: 5-4. Prata mette la freccia con il muro di Terpin su Abrahan che vale il 10-11. E ancora il goriziano sugli scudi. Suo il contrattacco del +2: 10-12. L’errore lungolinea di Cominetti garantisce a Prata tre punti di vantaggio. Si riporta a contatto Brescia dopo un ottimo turno di battuta di Cominetti. Time out Boninfante quando siamo 16 pari. Lucconi suona la carica ed è sempre il servizio a fare la differenza: 16-19. La Tinet fa e disfa come Penelope e Brescia è nuovamente lì:19-19. Si procede a braccetto fino a quando Cominetti manda i suoi sul set point: 24-22. Una diago stretta di Lucconi annulla la prima, ma dopo un’azione fiume Klapwijk inchioda a terra il pallone del 25-23. Cerca di dare il tutto per tutto la Tinet per portare la contesa al tie break, partendo a razzo. L’ace di Baldazzi certifica lo 0-3. Tegola per Brescia che sul 2-3 perde uno dei suoi giocatori più rappresentativi, Cominetti, per una distorsione alla caviglia. La Consoli però non si scompone e mette addirittura la freccia: 8-6. Boninfante corre ai ripari: inserisce Iannaccone per Lucconi e fa giostrare in seconda linea Baldazzi da opposto. Prata recupera con l’ace di Alberini: 9-9. Sul servizio di Klapwijk i bresciani scappano: 17-14. Truocchio subentra a Petras. Rientra anche Lucconi, ma viene murato da Abrahan: 22-17. La magia di Tiberti porta Brescia a match point: 24-18. Truocchio annulla la prima palla con un bel mani fuori. Scopelliti mura Klapwijk. Alla fine la chiude Ferri 25-21.

CONSOLI SFERC BRESCIA – TINET PRATA 3-1

BRESCIA: Erati 6, Sarzi Sartori, Tiberti 1, Bettinzoli, Ferri 3, Cominetti 13, Franzoni (L), Ghirardi, Candeli 11, Klapwijk 15, Mijatovic, Pellegri, Abrahan 22, Pesaresi (L). All: Zambonardi

TINET: Baldazzi 7, Katalan, Alberini 4, Aiello, Lucconi 14, Scopelliti 2, De Angelis (L), Bellanova, Terpin 23, Petras 17, Iannaccone, Truocchio 2. All: Boninfante

Arbitri: Toni di Terni e Armandola di Voghera

Parziali: 26-28 / 25-20 / 25-23 / 25-21