Basket: alla Winner Plus gara 1 con Spilimbergo

25.04.2022 09:00 di Redazione TuttoPordenone   vedi letture
Fonte: Daniele Franco
Basket: alla Winner Plus gara 1 con Spilimbergo

La Winner Plus, priva di coach Starnoni in panchina e con il DS Zago in tribuna insieme al “secondo” Davide Galli, è parsa in ripresa e si è aggiudicata il primo round con Spilimbergo vincendo 82 a 65 un incontro condotto dall’inizio alla fine.

I mosaicisti dopo aver realizzato i primi due punti dell’incontro hanno subìto un parziale di 12-0 che ha indirizzato sin da subito la gara a favore di una Winner Plus che si è messa poi a controllare l’incontro fino al primo riposo chiuso sul 26-11. Nel secondo periodo c’è stata una reazione di Spilmbergo che, punto su punto, ha iniziato una rimonta che si è chiusa sul meno 5, quando Pordenone ha piazzato un piccolo break, sufficiente per andare al riposo lungo con un rassicurante vantaggio di dieci punti (42-32). In questo secondo parziale è venuta un po’ meno la qualità ma Spilimbergo, per la prima volta contro Pordenone in questa stagione, ha avuto il merito di mostrare una faccia cattiva riuscendo a frenare l’emorragia del primo periodo e provando addirittura a realizzare una clamorosa rimonta. L’inizio di terzo quarto è stato però fatale per gli ospiti che non sono più riusciti a contenere un buon Mandic, cui erano state riservate particolari attenzioni nel corso dei primi venti minuti, a cui si è sommata l’uscita anticipata di Gaspardo e Bianchini sulla soglia dei 5 falli. Dalla metà del terzo periodo il vantaggio pordenonese si è stabilizzato in zona 20 punti e, nonostante un Bagnarol che suonava la carica per i suoi, i tifosi pordenonesi in tribuna hanno potuto cantare e invocare il fischio di Maurizio, senza troppo preocccuparsi per gli esiti dell’incontro che si è chiuso sul 82-65 con una schiacciata di Michelin. Per una breve analisi, si può dire che Pordenone al completo ha dimostrato segnali di ripresa dopo il difficile periodo vissuto in coda alla stagione regolare. Buona la prova degli interni e bene in regia il “mago” Varuzza. Qualche difficoltà in più con gli esterni, anche se abbiamo visto un Colamarino in ripresa, che fa ben sperare che possa riuscire a far emergere tutto il suo talento in questo finale di campionato. Ancora in difficoltà, invece, Monticelli che deve liberarsi da un velo di insicurezza che sta opacizzando il metallo prezioso che riveste le sue mani.

Il secondo round è previsto a Spilimbergo per mercoledì 27 aprile alle 20.30. L’incontro si presenta molto interessante, con una Winner Plus che punterà a chiudere la serie senza spendere ulteriori energie in un terzo incontro, mentre Splimbergo ha dimostrato che vuole uscire dall’anonimato che l’ha accompagnata nel corso di tutta la stagione, lasciando almeno una traccia importante in questo torneo.

Michelin 6 (con 2/2 dal campo e 2/2 ai liberi); Baraschi 5 (con 8 assist); Nobile 7; Ndreu ne; Cresnar 13 (con 9 rimbalzi); Colamarino 19 (con 6 rimbalzi); Gaiot ne; Monticelli; Mandic 27 (con l’83% dal campo e 11 rimbalzi); Varuzza 3 (con 5 rimbazi e 3 assist); Altieri 2.