Calcio a 5: Diana Group Pordenone, il Futsal Cornedo si conferma bestia nera

12.03.2022 21:19 di Redazione TuttoPordenone   vedi letture
Calcio a 5: Diana Group Pordenone, il Futsal Cornedo si conferma bestia nera

Come nel match d'andata, il Futsal Cornedo si dimostra il peggior avversario per il Diana Group Pordenone. Le triplette di Fahmi ed Amoroso mettono al tappeto i ramarri.

Parte forte la squadra di mister Ranieri, subito in pressione nella metà avversaria; il primo acuto pericoloso, tuttavia, arriva dall'altra parte, con l'ingresso di Finato: suo il palo pieno, appena superato il terzo minuto, ad illudere il pubblico di casa. I bluamaranto, quest'oggi in maglia gialla, sono bravi a costruire e sfruttare le ripartenze, come al sesto, quando Marzotto fa partire Tibaldo in profondità, suo l'assist dal fondo che Fahmi trasforma nella rete del vantaggio. Il Pordenone prova a riprendere gli ospiti, lo fa soprattutto con Koren dalla distanza. Ed è proprio lo sloveno che, superata la prima metà di gioco, manca di un soffio la rete, con un missile terra-aria che si spegne sul palo interno difeso da Marzotto. Due minuti più tardi ci vuole una super pezza di Vascello per tamponare la conclusione di Boscaro. Nulla può, invece, il numero uno neroverde sul raddoppio di Amoroso allo scadere del tredicesimo minuto: il pivot avversario è lesto nell'incornare a rete il recupero iniziale di Milanese in area. Appare sin qui più lucida la formazione ospite che, nonostante gli sforzi del Pordenone, riesce ad allungare ulteriormente il divario; è ancora Fahmi a colpire, quando siamo ormai oltre il diciottesimo, anticipando l'uscita coi piedi di Vascello, e trovando la porta completamente sguarnita per lo 0-3 su cui le squadre vanno negli spogliatoi. Nell'avvio di ripresa i ramarri provano ad andare al tiro nei primissimi minuti con Grigolon e Ziberi ma, quando trovano le specchio, c'è Marzotto a fare buon scudo. Decisivo l'estremo difensore anche al settimo, sulla potente conclusione di Grzelj dalla destra. L'orologio scorre inesorabile, ed a tenere accese le speranze è Vascello che, all'ottavo, neutralizza Boscaro, lanciato in solitaria a rete. Speranze alimentate anche da Grzelj, quasi a metà della ripresa, suo il sigillo direttamente da punizione dal limite, che riapre il match. Passa poco più di un minuto ed il Pordenone è tenuto ancora a galla dal suo Vascello che chiude lo specchio a Rossi, praticamente sulla linea di porta. Fanno a sportellate a destra ed a sinistra i neroverdi, il cui entusiamo è premiato allo scadere del tredicesimo, quando sulla conclusione di Bortolin la palla è deviata alle spalle di Marzotto. Gara riaperta ma che torna presto in ulteriore salita, con la doccia gelata che porta nuovamente la firma di Fahmi, capace di sorprendere, stavolta, Vascello. Si continua a giocare ma, superato il quindicesimo, è Amoroso a mettere un altro pesante sigillo, in ripartenza, sul match. Goal che costringe il Pordenone con Grzelj come portiere di movimento. Vani gli assalti di Finato, due volte vicinissimo a Marzotto, mentre dall'altra parte sale nuovamente in cattedra Amoroso, che fissa il finale sul 6-2 per i vicentini. Un brutto sabato pomeriggio per il Diana Group Pordenone, costretto ad una brusca frenata dopo i recenti successi in campionato e Coppa Italia. Uno stop da cui ripartire, non prima di aver ricaricato le batterie, oggi apparse un pò esauste. Appuntamento a sabato prossimo, a Vazzola, per un'altra sfida durissima.

TABELLINO FINALE:

Diana Group Pordenone - Futsal Cornedo 2 - 6 (p.t. 0-3)

FORMAZIONI

Diana Group Pordenone C5 Vascello 1, Grzelj 6, Bortolin 7, Ziberi 8, Koren 9, Milanese 11 (capitano), Finato 13 (vice-capitano), Grigolon 14, Zoccolan 16, Ampadu 17, Bottega 20 e Casula 22. All. Hrvatin.

Futsal Cornedo Marzotto 2, Rossi 3, Cailotto 4, Rubega 5, Buonanno 6, Tibaldo 7, Grigolato 8, Amoroso 9, Fahmi 10, Pizarro 11, Boscaro 22 e Carone 27. All. Ranieri.

MARCATORI 1° tempo: 0-3 - 6'22'' Fahmi (C), 12'41'' Amoroso (C) e 18'50'' Fahmi (C) 2° tempo: 2-3 - 9'21'' Grzelj (P), 12'50'' autogoal (P), 13'48'' Fahmi (C), 15'18'' Amoroso (C) e 17'46'' Amoroso (C)

AMMONITI Tibaldo (C), Grzelj (P), Buonanno (C) e Rossi (C)

ARBITRI Voltarel (Treviso) e Molinaro (Lamezia Terme). Cronometrista: Pines (Basso Friuli)