Calcio a 5: il Maccan Prata è campione d’inverno

08.01.2023 08:00 di Redazione TuttoPordenone   vedi letture
Calcio a 5: il Maccan Prata è campione d’inverno

Il Maccan Prata è campione d’inverno! Con fatica ma con altrettanta caparbietà, al cospetto di un’agguerritissima Olympia Rovereto i gialloneri strappano un 3-1 che vale il mantenimento del primato al giro di boa, sempre un punto sopra al Bissuola.

Perfetta parità nella prima frazione, che vede entrambe le squadre giocarsela a viso aperto e rischiare più volte di rompere un equilibrio tutto sommato giusto. Ceschini chiude ogni offensiva giallonera, per quanto il più delle volte gli uomini di Sbisà gli sparino addosso centralmente. L’estremo, in particolare, è superlativo a 5’53’’, quando devia a mano aperta in uscita un tentativo di Fabbro, e a 18’19’’, quando sporca con il piede sinistro un rasoterra chirurgico di Genovese da posizione defilata. Sul fronte opposto Verdicchio fa buona guardia ugualmente, coprendo bene in uscita a 8’52’’ su Onzaca e compiendo un autentico miracolo a 13’33’’ nel correggere sul palo con la punta delle dita un tentativo di Bazzanella. Ed è proprio un palo, di Moufakir a 18’57’’, a chiudere la frazione. La ripresa si apre col medesimo copione. Una parata di Verdicchio su Bazzanella (51’’) e una di Ceschini su Lari (3’13’’) inaugurano la frazione, che svolta al 7’. A 6’03’’, infatti, Eric è atterrato platealmente all’ingresso in area, ma per gli arbitri non c’è fallo. Sul ribaltamento, Davide Zecchinello atterra Moufakir in prossimità del limite sinistro: fallo solare, ma che con ogni probabilità non vale il secondo giallo che il secondo arbitro Bartal gli sventola. L’inferiorità numerica dura pochissimo, perché sugli sviluppi dello stesso piazzato, a 6’33’’ Moufakir infila sul secondo palo il gol che sblocca l’incontro. La gara si fa nervosa. Frustrato, il Maccan fatica a fraseggiare e l’Olympia gioca sul velluto, chiudendo ogni offensiva. Per ribaltarla, insomma, serve una svolta. A 15’24’’ Sbisà chiama il time-out, per fare entrare Eric come estremo di movimento, ma la mossa è preceduta. 13’’ dopo, infatti, Lari insacca il pareggio sottoporta su appoggio di Gabriel, imbeccato a meraviglia sul fondo da Genovese. Lì cambia tutto. Scatenato, il romagnolo insacca ancora a 16’42’’ su assist stavolta di Marcio, più o meno dalla stessa doga. A nulla vale, all’Olympia l’ingresso di Rafinha come estremo di movimento, che anzi propizia a Lari, a 18’30’’, la tripletta personale a porta sguarnita. Esplodono definitivamente gli irrefrenabili Briganti Gialloneri: salutate la capolista!

Di seguito il tabellino e la cronaca dettagliata.

OLYMPIA ROVERETO 1 MACCAN PRATA 3

OLYMPIA ROVERETO Ceschini e Bernardelli (portieri), Thyago, Moufakir, Rafinha, Maddalosso, Granello, Bazzanella, Onzaca, Cecchin, Cristel, Simoncelli. All. Saiani.

MACCAN PRATA Verdicchio e Boin (portieri), Gabriel, Genovese, Marcio, Fabbro, Eric, Spatafora, Imamovic, Barile, Davide Zecchinello, Lari. All. Sbisà.

Arbitri Petrica Chirvasuta di Monza e Bartal di Mantova; cronometrista Manica di Rovereto.

Marcatori Nella ripresa, a 06’33’’ Moufakir, a 15’37’’ e 16’42’’ e 18’30’’ Lari.

Note Espulso Zecchinello a 26’31’’ per somma di ammonizioni. Ammoniti Eric, Rafinha, Genovese, Thyago. Tiri liberi 0/0 e 0/0.