Calcio a 5: serata amara per il Diana Group Pordenone

14.12.2022 07:09 di Redazione TuttoPordenone   vedi letture
Calcio a 5: serata amara per il Diana Group Pordenone

Serata amara per il Diana Group Pordenone che impatta brutalmente sul Città di Mestre. Avanti di 5 reti, i ramarri si sono fatti riprendere dalla formazione veneta per un finale al cardiopalma.

Gara accesissima sin dalle battute iniziali, si gioca a tutto campo con qualche occasione in più per la formazione di casa, la quale trova il vantaggio allo scadere del 3' di gioco, colpendo in ripartenza con la coppia Stendler-Chtioui e la rete di quest'ultimo a sbloccare il match. Passano meno di 2' ed è ancora Chtioui ad andare a segno in ripartenza, stavolta azione tutta personale, Molin messo giù e superato per il momentaneo raddoppio. La reazione ospite non tarda ad arrivare, ma a fare la guardia c'è sempre Vascello. Il numero uno pordenonese è superato solo a metà della prima frazione, quando Alfonso pesca sulla fascia Del Gaudio che, da buona posizione, accorcia le distanze sul secondo palo. Il momento è propizio per gli ospiti ed al 12'43'' riacciuffano i ramarri, a colpire a rete stavolta è Alfonso, servito in area da Ortolan. Ci vuole una scossa a riportare in vita il Pordenone, ci pensa l'asse slovena: al 16'22'' Stendler serve Koren che dalla distanza fa partire un missile terra-aria dritto nel "sette". L'orologio non fa nemmeno un giro completo, Stendler bissa il connazionale ed allunga nuovamente le distanze, con la sua prima rete tra le mura di casa. Il Città di Mestre potrebbe accorciare al 18' ma Vascello, a tu per tu con Mazzon, ci mette il corpo e chiude la saracinesca. La ripresa entra nel vivo dopo nemmeno 2' quando Urio atterra in area Grigolon, calcio di rigore per il Pordenone: dal dischetto Koren non sbaglia. Timida la reazione ospite con Perez solitario sulla fascia sinistra, chiude Vascello. Poi allungano ancora i neroverdi, sul taccuino ci finisce bomber Grigolon al 4'45'', servito direttamente da calcio d'angolo. Sul goal, il Città di Mestre è costretto a fare i conti anche con l'infortunio a Molin, prontamente sostituito da Villano. C'è, tuttavia, il portiere di movimento per cercare di riprendere la gara ma la rete neroarancio arriva, invece, da una palla persa dal Pordenone e la ripartenza vincente di Mazzon. Ancora sotto di tre, è pressing degli ospiti nella metà campo dei ramarri, premiati all'11'35'', quando Mazzon prende il palo e Del Gaudio finalizza a rete. Sembrava quasi archiviata, ma c'è da soffrire e lottare fino alla fine per il Pordenone. Anche se le occasioni per tornare a segno non mancherebbero, ad avere la meglio sono nuovamente i veneti che, al 16'02'', direttamente da calcio di punizione, trovano il buco giusto nella rete con Mazzon. Il finale è un thriller: al 19'31'' Del Gaudio acciuffa il pari, poi Grigolon, 10'' più tardi, riporta in avanti i suoi ma a 7'' dalla fine, ancora Del Gaudio riprende i ramarri. Finisce 7-7.

Un pari sicuramente spettacolare per lo spettacolo del futsal, meno per la formazione neroverde che già pregustava i tre punti nell'ultima sfida casalinga del 2022. Ora testa già a sabato per la trasferta sul parquet del Saints Pagnano. 

TABELLINO FINALE:

Diana Group Pordenone - Città di Mestre 7 - 7 (p.t. 4-2)

FORMAZIONI

Diana Group Pordenone C5 Vascello 1 (capitano), Minatel 3, Della Bianca 5, Bortolin 7, Martinez 8, Koren 9, Chtioui 10, Stendler 11, Paties 12, Grigolon 14 (vice-capitano), Zoccolan 16 e De Zen 19.

Città di Mestre Villano 1, Marcato 3, Bordignon 4, Alfonso 7, Ortolan 8, Del Gaudio 9, Mazzon 10, Crescenzo 11, Molin 12, Perez 16, Urio 18 e El Johari 26.

MARCATORI 1° tempo: 4-2 - 2'54'' Chtioui (P), 4'38'' Chtioui (P), 10'17'' Del Gaudio (M), 12'43'' Alfonso (M), 16'22'' Koren (P) e 16'56'' Stendler (P) 2° tempo: 3-5 - 1'57'' Koren (P), 4'45'' Grigolon (P), 8'26'' Mazzon (M), 11'35'' Del Gaudio (M), 16'02'' Mazzon (M), 19'31'' Del Gaudio (M), 19'41'' Grigolon (P) e 19'47'' Del Gaudio (M)

AMMONITI 1° tempo: 3'39'' Bordignon (M) 2° tempo: 6'11'' Ortolan (M) e 19'40'' Del Gaudio (M)

ESPULSI 1° tempo: nessuno 2° tempo: 1'57'' Urio (M) e 19'47'' Lucchetta (P)

ARBITRI Sodano (Bologna) e Onesti (Pescara). Cronometrista: Prazzoli (Treviso)