Calcio a 5: tris di acquisti per il Pordenone Calcio a 5

15.08.2021 08:30 di Redazione TuttoPordenone   vedi letture
Calcio a 5: tris di acquisti per il Pordenone Calcio a 5

Tris di acquisti per il Pordenone Calcio a 5.

Dopo tre anni al Maniago Futsal, è pronto per il salto in neroverde il giovane Federico Paties, poco più che diciottenne ma già con una stagione giocata tra i pali nel Campionato Nazionale di Serie B. "Sono qui a Pordenone per imparare e crescere." - commenta da subito Federico - "Per me è una grandissima occasione potermi allenare con un preparatore come Martino Lucchetta e due portieri di esperienza come Marco Vascello e Davide Casula. Darò il massimo per essere pronto quando e se ci sarà bisogno di me".

Dalla Slovenia Marcel Vindiš, ventinove anni, ed è a completa disposizione di mister Hrvatin. Un lunghissimo trascorso nel calcio 11 iniziato ad appena sei anni, tra Slovenia ed Austria, prima di approdare nel calcio a 5, precisamente al Benedikt. Di lì a breve il passaggio al Maribor, seconda forza del massimo campionato Sloveno, e poi al Tomaz, lo scorso anno, di cui è stato capocannoniere con 16 reti. Per mister Hrvatin, che lo conosce bene, Marcel "è uno dei giocatori che negli ultimi tre anni è cresciuto maggiormente nel calcio a 5 della Slovenia"; un biglietto da visita importante, che ha avuto da subito la fiducia della società neroverde, pronta a scommettere su un laterale ambidestro, tecnicamente molto forte. "Sono qui per dare il mio contributo alla squadra." - è il primo commento di Marcel - "Penso non sia importante chi segni, ma il risultato del collettivo. Voglio vincere e seguire la filosofia di mister Hrvatin!"

Ancora dalla Slovenia Nik Klinc, potente esterno al seguito di mister Hrvatin. Classe 1995, dal 2017 nella prima squadra del Bronx Skofije, dopo un lungo passato nel calcio a 11 Sloveno. Ora la chiamata dall'Italia, dove troverà ad attenderlo il nuovo tecnico neroverde ed il connazionale Rok Grzelj. Una società, quella pordenonese, che Nik conosce e segue già da anni, visto il recente passaggio di diversi amici, quali Kamencic, Kapun e Zajc. "Conosco l'ambiente" - conferma lo Sloveno - "Tutti mi hanno parlato sempre bene di questa realtà, qui so di trovare ottimi giocatori e brave persone." "Pordenone rappresenta un salto in avanti per la mia carriera." - conclude Nik - "Spero di ripagare la fiducia datami dalla presidenza e da tutto lo staff tecnico. Dò la mia parola, soprattutto ai tifosi neroverdi, che farò il massimo per vincere ogni partita!"