Pordenone Calcio: Bomber a confronto domani a Piacenza

11.11.2022 08:48 di Redazione TuttoPordenone   vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: Bomber a confronto domani a Piacenza

Seduta di rifinitura questa mattina al De Marchi a porte chiuse per i ramarri che hanno preparato con grande intensità la sfida di domani a Piacenza con l’obiettivo di prolungare il momento felice che li ha visti imporsi con grande personalità nelle ultime due gare a Crema (5-1) con la Pergolettese e al Teghil con il Lecco (5-0). Successi straripanti che hanno permesso loro di riguadagnare il primo posto in classifica assieme al Renate a quota 23. Quella di domani al Leonardo Garilli (fischio d’inizio alle 17.30) sarà sicuramente una partita particolare per Edgaras Dubickas non soltanto perché vorrà ripagare la stima di chi l’ha etichettato come miglior giocatore in assoluto di tutti tre i gironi di Lega Pro nella dodicesima giornata, ma anche perché vestirà i panni di un ex di lusso. Matteo Lovisa l’ha prelevato infatti lo scorso agosto proprio dal Piacenza al quale è stato mandato in cambio Michael Onisa. Il centrocampista rumeno in neroverde in serie B aveva collezionato tre sole presenze. In verità non sembra che in biancorosso abbia trovato più spazio essendo sceso in campo sino a oggi due volte soltanto. E’ scontato che spera di poterlo fare anche domani per far valere la vecchia legge dell’ex. I neroverdi però dovranno fare particolare attenzione ad Alessandro Cesarini, miglior marcatore dei piacentini con quattro reti all’attivo, lo stesso bottino ottenuto sin qui proprio da Marco Pinato. In occasione della trasferta in Emilia potrebbe far parte della comitiva neroverde anche Simone Palombi che sembra aver finalmente recuperato una condizione accettabile dopo i problemi muscolari patiti negli ultimi mesi. Sino a oggi l’attaccante prelevato dall’Alessandria ha potuto essere utilizzato in campionato una sola volta a Seregno nel match contro il Sangiuliano. L’altra sua presenza risale all’amichevole dello scorso ottobre nel match di Fiume Veneto con la formazione locale quando realizzò uno dei sei gol con i quali il Pordenone si aggiudicò il Memorial Willi Gobbo.

Sono state diramate intanto le designazioni arbitrali per la tredicesima giornata di andata. A dirigere il match al Leonardo Garilli fra Piacenza e Pordenone è stato designato il signor Alessandro Di Graci della sezione di Como che sarà coadiuvato dagli assistenti Marco Cerilli di Latina e Andrea Cravotta di Citta' di Castello. Il Quarto Uomo sarà Giuseppe Sassano di Padova.

Francesco Ghirelli è intervenuto nei giorni scorsi per condannare i disordini e addirittura le violenze che sono avvenute in alcuni stadi della Lega Pro e in particolare, ma non solo, in occasione delle sfide fra Foggia e Avellino e fra Catanzaro e Crotone. Il presidente ha espresso tutta la sua preoccupazione per l’escalation di eventi negativi che si stanno susseguendo. A tale proposito è stato pure emesso un comunicato che comprende molte squalifiche non solo di giocatori, ma anche di dirigenti e pure l’obbligo per il Crotone di disputare la prossima partita a porte chiuse. Sono comportamenti che non riguardano il Pordenone che vanta un pubblico non numeroso in queste ultime stagioni a Lignano, ma soprattutto civile. Non solo: i tifosi del fan club PN Neroverde 2020 hanno dimostrato in più occasioni di saper convivere pacificamente e civilmente con quelli dei team avversari. L’esempio più lampante è stato quello verificatosi in occasione dell’ultima gara dello scorso campionato quando dopo essersi recati sino a Lecce per incoraggiare i ramarri già matematicamente retrocessi si sono uniti ai tifosi pugliesi per festeggiare la loro promozione in serie A creando un rapporto che li ha spinti venerdì scorso a raggiungere il Friuli per tifare civilmente per i lupi giallorossi in occasione della sfida con l’Udinese.